sicurezza seggiolino in inverno
Seggiolino auto, togliere i giubbotti imbottiti ai bambini
3 Febbraio 2021
dermatologia e covid
Covid-19, anche l’epidermide è colpita, questi sono segnali
4 Febbraio 2021

Il nostro menù del giorno 04_02_2021

riso con mozzarella e pomodorini

Chi ci segue da tempo sa che i nostri menù rispettano il pH neutro il più possibile.  Oggi per pranzo: riso con mozzarella e stasera polpettine. Per il pH: abbiamo il riso a 5,6 e polpette mitigate dall’indivia un 5,4. Questa settimana vi racconto degli alimenti buoni per il nostro organismo: il fegato.

Colazione: Toast alla crema di uovo–  Una  tazza di tè

Break: Mele per uno snack veloce

Pranzo:  Riso con mozzarella e pomodorini

BreakSpiedini di frutta e yogurt    una tazza di tè

Cena: Polpettine alla cacciatora –  Indivia Belga al tegame


e….se stiamo svezzando il bambino   Pappe dopo i 10 – 11 mesi 


Fegato e vitamine che lo aiutano a funzionare sempre bene. Una delle vitamine più importanti per il suo benessere è la vitamina E, cibi ricchi di questa vitamina sono la frutta secca e gli oli vegetali: l’olio di oliva, di semi di girasole e di mais. E’ però importante consumare questi oli crudi e non cotti, perché il calore distrugge un po’ tutte le vitamine e non solo la vitamina E, allo stesso modo anche l’esposizione alla luce e all’aria riducono il valore protettivo.

Le noci, le mandorle e le nocciole sono buone fonti di vitamina E, proteggono molto bene il fegato dal disturbo del fegato grasso. Le mandorle poi fanno bene anche al cuore, ovviamente come per tutte le cose non bisogna abusarne, l’ideale è mangiare tre o quattro mandorle o un gheriglio di noce al giorno e non di più.

Tra la frutta essiccata vanno bene i mirtilli e le prugne   con il loro alto contenuto di polifenoli aiutano il fegato a proteggerlo dalla steatosi non alcolica.

Zia Vittoria


Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

Registrati o Accedi

Comments are closed.