quinoa e fagioli
Il nostro menù del giorno 30_07_2020
30 Luglio 2020
Il nostro menù del giorno 31_07_2020
31 Luglio 2020

Gravidanza: varici e teleangectasie

In gravidanza e soprattutto in estate, le varici trovano la loro massima espressione. Verdiano i trucchi per prevenirle. Una volta comparse è possibile eliminarle con varie tecniche

Le vene varicose sono vene dilatate e dalle pareti indebolite, nel quale il sangue non riesce a scorrere bene. Il problema è dovuto alla scarsa capacità dei muscoli nel pompare il sangue dagli arti al cuore: si creano quindi dei ristagni nei vasi venosi. Il tessuto che li costituisce, sovraccaricato dal continuo peso, a poco a poco perde tono. Ed ecco che si formano le varici, antiestetici cordoni violacei o bluastri, visibili soprattutto nella parte alta delle gambe. Le vene più colpite sono soprattutto la grande safena e la piccola safena, si trovano rispettivamente nella coscia e nel polpaccio. A volte il problema si estende a livello dei piccoli capillari: compaiono allora le cosiddette teleangectasie, piccole varici che si presentano come macchie rossastre o violacee, spesso a forma di stella, localizzate sia sulle cosce sia sulle gambe.


Più rischi in gravidanza

In genere la debolezza venosa è ereditaria. Ma altri fattori possono determinare la comparsa di questo disturbo anche nelle donne giovani e in forma. La pillola contraccettiva con estrogeni e progestinici indebolisce le pareti venose. Anche un lavoro che costringa a stare fermi e in piedi per molto tempo favorisce il ristagno del sangue. Sport come body building e sci da discesa sottopongono il tessuto venoso a uno sforzo eccessivo e, quando si interrompe l’attività sportiva, le vene cedono più facilmente. Viaggi lunghi in automobile o in aereo per lavoro costringono all’immobilità non aiutando il sangue a circolare bene. Le vene evidenti, quando non addirittura già varicose e i capillari dilatati, meglio definiti teleangectasie, sono una caratteristica che riguarda molte donne in gravidanza.


Perché si formano le vene varicose

Il problema è dovuto principalmente al fatto che il tessuto connettivo delle vene, di cui queste sono principalmente costituite, è poco elastico. Lungo le pareti delle vene vi sono delle valvole, strutture per far risalire il sangue dalla periferia al cuore, impedendo che questo ricada verso il basso. Quando le vene si indeboliscono, le valvole perdono la loro funzione. Di conseguenza il sangue ristagna, determinando un’ulteriore dilatazione delle vene.  Si formano quindi le varici, antiestetici cordoni violacei o bluastri. A volte il problema si estende anche a livello dei piccoli capillari: le cosiddette teleangectasie. Il peso aumentato in gravidanza, sia della donna sia del feto che grava sull’addome, il maggior livello di estrogeni che rende le pareti venose più cedevoli, favoriscono la comparsa di varici o rendono più evidenti quelle che ci sono già.


L’estate e il caldo

Il ruolo del sole può complicare ulteriormente la situazione: i raggi UV aumentano la temperatura a livello dell’epidermide provocando una ulteriore vasodilatazione. È quindi importante che la mamma in attesa segua piccoli accorgimenti per evitare di avere problemi di varici. È bene evitare di esporsi per troppo tempo al sole, soprattutto a quello intenso delle ore centrali della giornata. Se si desidera prendere il sole, le gambe andrebbero tenute all’ombra, protette da un ombrellone o una tenda e rinfrescate spesso da uno spruzzo di acqua fresca. Oppure, le gambe possono essere tenute immerse fino a mezza coscia nell’acqua del mare o della piscina. È preferibile evitare di coprirle con il telo mare: il tessuto pesante crea al di sotto un ambiente caldo aumentando il problema. Per passeggiare, sono consigliate scarpe a tacco medio, per favorire il buon ritorno venoso e indumenti ampi in tessuto chiaro e naturale per la traspirazione. Se dopo il parto il disturbo è ancora presente, è opportuno rivolgersi a un flebologo, che, con tecniche specifiche può eliminare il problema.

Giorgia Andretti

Registrati o Accedi

Comments are closed.