La sua classe è sicura?
13 Ottobre 2008
Dal dolore alla solidarietà
27 Ottobre 2008

Il trimestre più bello

Per molte mamme è il secondo, la pancia comincia a crescere e la sensazione di maternità si fa reale

Col primo trimestre si è concluso un periodo critico della gravidanza, e con il secondo trimestre arriva il periodo che, secondo la maggior parte delle mamme, è quello più bello. In questo periodo l’organismo si è ormai adattato alla presenza del feto in utero e a tutti i cambiamenti legati alla sua crescita. I piccoli disturbi, come la nausea e la stanchezza caratteristiche del primo trimestre, spariscono e la mamma gode di un senso di benessere generale, che gli dona una nuova voglia di fare e di essere attive. Inoltre ancora non c’è l’ansia e l’insonnia tipiche della vigilia del lieto evento. Il secondo trimestre è quindi il periodo migliore, il momento della gestazione in cui ci si sente più attive.

La pancia che cresce
Finalmente la pancia, dal leggero gonfiore addominale tipico dei primi tre mesi, comincia ad arrotondarsi, assumendo pian piano la forma tipica dell’attesa. Con il pancione cresce anche la sensazione della maternità: ancora vaga fino a quel momento, ora si fa più reale e concreta.

I primi movimenti
Anche il piccolo comincia a far sentire la presenza con piccoli movimenti. E per la futura mamma tutto questo è molto emozionante. Il feto si muove già dalla 6^ settimana di gestazione, ma solo nel secondo trimestre, a partire dalla 16^-20^ settimana, la mamma si rende conto di ciò. Inizialmente sono movimenti leggerissimi, una specie di “battito d’ali”, che spesso possono essere confusi con i normali movimenti dell’intestino. Man mano che si va avanti però i movimenti del piccolo diventano sempre più forti e regolari, e sentire che il bambino c’è e che sta bene, comunica alla futura mamma una gioia profonda, fa dileguare ansie e preoccupazioni e incrementa il benessere generale e psicologico tipico di questo trimestre.

I controlli di routine
Tutto ciò è anche accentuato dal fatto che intorno alla 20^ settimana viene eseguito di routine uno dei controlli più importanti per valutare lo sviluppo del piccolo: l’ecografia morfologica. In questo periodo infatti gli organi del feto (cuore, cervello, stomaco, vescica e diaframma) sono ormai sufficientemente sviluppati per essere studiati. Con questo esame la futura mamma ha così una straordinaria fotografia del suo piccolo, e può essere tranquillizzata sul suo stato di salute!

Più serene, più riposate
Nel secondo trimestre la mamma, in linea di massima, gode sonni tranquilli. Il pancione infatti c’è ma non è ancora ingombrante e non impedisce alla donna di muoversi e di assumere la posizione che le assicura un ottimo sonno. Non solo: le ansie per il parto o i timori per il nuovo ruolo di mamma, non sono ancora così intensi come invece lo saranno nella fase finale della gravidanza.

Più belle allo specchio
In questo periodo la mamma diventa anche più bella. La sua pelle infatti rispecchia i benefici di cui gode l’organismo e diventa più luminosa, elastica e idratata. Tutto questo è merito degli estrogeni, responsabili della crescita del feto, e dei nuovi livelli ormonali che migliorano la circolazione sanguigna, rendendo la pelle più nutrita e ossigenata. Anche i capelli si fanno più lucidi e folti e le unghie risultano più resistenti e crescono con maggiore rapidità. Insomma meglio di un trattamento estetico!

Angela Salini

Registrati o Accedi

Lascia un commento