gnocchi al pesto
Il nostro menù del giorno 11_10_2021
11 Ottobre 2021
Il nostro menù del giorno 12_10_2021
12 Ottobre 2021

GHB, GBL e BD inibitori della volontà e del dolore

la droga dello stupro

Stiamo parlando di tre sostanze chimiche utilizzate fin dal 1960 nell’industria dei solventi per vernici e smalti, anche se, già nel 1874 il GHB venne sintetizzato nell’Università del Kazan Tatarstan – Russia, dal Professore di chimica Alexander Mikhaylovic Zaytsev. Il GHB è disponibile sia come liquido, inodore e incolore sia come polvere bianca con sapore leggermente salato. In medicina la sostanza è stata studiata dal farmacologo prof. Laborit, nei suoi lavori sulla clorpromazina e sul GABA per la terapia delle psicosi, si imbatté nel GHB scoprendo che era un neuromodulatore naturale utilizzato dal cervello umano. In studi successivi il GHB è stato utilizzato come anestetico chirurgico, come attivatore dell’ormone della crescita, come facilitatore nel parto per le proprietà rilassanti e anti-spasmodiche, oltre che per la cura della dipendenza da alcol. Il GHB, inoltre, è anche usato come stimolante nello sport, è quindi classificato come farmaco attivo nel doping. Al tempo dei Rave Party, negli anni novanta era definita la droga del tempo libero.

Utilizzo improprio del GHB

A livello cerebrale l’acido-idrossibutirrico – GHB si trova nell’ipotalamo e nei gangli basali, la sua maggior presenza produce effetti simili all’ecstasy: disinibizione, aumento della sensibilità al tatto, propensione al contatto con gli altri e una riduzione della capacità di reagire alle aggressioni e violenze. Queste reazioni anomale hanno fatto sì che i male intenzionati utilizzassero somministrare, a insaputa della vittima designata, piccole quantità nelle bevande al fine di renderla incapace di reagire a qualsiasi stimolo emotivo e/o doloroso. A causa di queste capacità del GHB le è stato dato il nome di droga dello stupro. Altri nomi con cui viene chiamato il GHB sono: Fantasy, gocce k.o., Liquid Ecstasy, Natriumoxybat, Salty Water, Borametz, BVM, Promusol, Thunder Nectar.  Il GHB si trova sotto forma di liquido incolore e insapore o come polvere dal sapore leggermente salato o saponoso. Entrambe le formulazioni sono solubili in acqua o qualsiasi altro liquido, possono quindi essere aggiunte a qualsiasi bevanda, senza averne la percezione di aver assunto la sostanza. Purtroppo, se il GHB è assunto in alcol o in associazione con altre droghe, l’effetto finale è fortemente rinforzante.

Effetti e/o sintomi dovuti all’assunzioni e del GHB

Gli effetti dell’assunzione del GHB iniziano circa quindici minuti dopo l’ingestione, viene assorbito rapidamente dall’intestino, dando uno stato di totale euforia, rilassamento, maggiore sensibilità epidermica, aumento della sensualità e maggior piacere orgasmico. Se il dosaggio assunto è eccessivo si passa ad uno stato di profonda incoscienza e sonno a prevalenza REM della durata anche di ventiquattro ore. I sintomi attivi durano circa tre ore e possono essere diversi da persona a persona.  Al risveglio non resta nessuna percezione di quanto può essere accaduto per tutto il tempo, dall’assunzione al totale risveglio. Se il dosaggio assunto è eccessivo possono verificarsi convulsioni fino ad uno stato comatoso da avvelenamento, in questi casi è necessaria anche la respirazione assistita. Se il GHB è assunto a lungo e a dosi elevate genera dipendenza fisica e psichica, per questo sono catalogate sostanze pericolose per la salute.

Consigli da osservare e far osservare, soprattutto agli adolescenti

  • Non accettare bevande aperte da sconosciuti,
  • Non lasciare la propria bevanda incustodita,
  • Non consumare GHB, GBL o BD,
  • Non assumere queste sostanze in combinazione con alcol, medicamenti o altre droghe.

dott.ssa Rosalba Trabalzini

Psichiatra, Laurea in Psicologia Clinica, Psicoterapeuta CBT


Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.