libri per tutte le età
Libri per bambini e ragazzi da leggere in autunno
9 Novembre 2022
una zampa in famiglia
La relazione tra bambini e rispetto per gli animali
10 Novembre 2022

Zuppa di lenticchie e avocado per un pranzo veloce

zuppa di lenticchie e avocado

Oggi 10 novembre, oggi farò Zuppa di lenticchie e avocado per pranzo, buone buone, per un pH di 6 e cena a base di pollo e verdure per un pH totale di 5,8 . Chi ci segue da tempo ricordiamo che i nostri menù rispettano il pH neutro il più possibile. Caffè adorato caffè, sono pochissimi gli italiani a cui non piace e una di queste… sono io! Questa settimana vi racconterò di una nuova ricerca caffè, ovvero: quanto caffè si può bere durante a giornata? Una tazza, due tazze… quando è troppo?

Colazione:   Carote, banane e toast all’humus di ceci –  Una  tazza di tè

Break:  Pera verde per snack

PranzoZuppa di lenticchie e avocado

BreakTartine con yogurt e marmellata di castagne – una tazza di tè

Cena:  Pollo alle verdure

e… se stiamo svezzando il bambino: pappe dopo 10-11 mesi

Caffè, oggi vedremo altri studi sul caffè e il microbioma intestinale, che vanno ad aggiungersi a quelli di cui vi ho già scritto nei gironi scorsi, per chi legge oggi per la prima volta la mia rubrica, è sufficiente cercare i consigli di Zia Vittoria.

Al congresso annuale dell’American College of Gastroenterology, a San Antonio, in Texas sono strati presentati i nuovi risultati riguardanti la correlazione tra microbioma e caffè. Nello studio, gli scienziati per la prima volta in assoluto hanno prelevato campioni di microbioma intestinale direttamente da varie parti del colon durante le colonscopie. Gli studi pr4ecedenti avevano esaminato solo campioni recuperati dalle feci. Complessivamente, i trentaquattro partecipanti che avevano bevuto due o tre tazze di caffè ogni giorno durante l’anno precedente hanno fatto rilevare un microbioma intestinale decisamente migliore confrontato con i soggetti che avevano bevuto solo una tazza di caffè o non ne avevano bevuto affatto.  La flora batterica dei bevitori di caffè arruolati nella ricerca era più abbondanti e distribuita in modo uniforme all’interno dell’intestino crasso, più ricca di proprietà antinfiammatorie e considerevolmente meno probabilità di includere l’erisipelatoclostridium, un tipo di batterio forse responsabile di anomalie metaboliche e dell’obesità.

Zia Vittoria

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.