covid variante inglese
Covid-19 e la variante inglese, scuole a rischio
23 Febbraio 2021
Anticorpi monoclonari covid
Anticorpi monoclonali e contro il Covid-19
24 Febbraio 2021

Il nostro menù del giorno 24_02_2021

Penne con le olive e melanzane

Chi ci segue da tempo sa che i nostri menù rispettano il pH neutro il più possibile.  Per pranzo oggi preparerò della pasta: penne con olive e melanzane con un pH di 5,7 e   insalata di pollo con melanzane grigliate per cena con un pH di 5,9. Questa settimana parleremo del tè e del caffe e tutti i benefici sulla salute.

Colazione: Ananas, papaia e arancio –  Una  tazza di tè

Break:  Sandwich alle carote

Pranzo:  Penne con le olive e melanzane

BreakSnack pomeridiano al formaggio e frutta  – una tazza di tè

Cena:  Insalata di pollo base  –  Melanzane grigliate e pinoli


e… se stiamo svezzando il bambino:  Pappe dagli 8  mesi 


Tè e caffe con i loro antiossidanti sono collegati a una minore possibilità avere una serie di malattie tra cui il   diabete di tipo 2.

Diabete di tipo 2 – Questa patologia influisce sul modo in cui il corpo utilizza lo zucchero nel sangue, il glucosio, come carburante. Il caffè con il suo particolare antiossidante aiuta a mantenere il livello di zucchero nel sangue il più basso possibile e soprattutto stabile, senza troppe variazioni: la vera sfida al diabete. Gli antiossidanti del tè possono aiutare il nostro organismo a metabolizzare meglio lo zucchero nel sangue.

Morbo di Parkinson – Caffè e tè possono essere di aiuto a stabilizzare questo grave disturbo dell’età avanzata. Questa malattia rovina le cellule nervose del cervello e rende difficile il movimento. Alcuni ricercatori suggeriscono, da studi effettuati, che la caffeina può alleviare i primi sintomi del Morbo di Parkinson, mentre altri mostrano che bere caffè e tè possono aiutare a proteggere il cervello dalla degenerazione della malattia.

Malattie del cuore – I medici una volta pensavano che le persone con problemi cardiologici dovrebbero ridurre il tè e il caffè, a causa della caffeina, ma ora sembra vero l’inverso. In uno studio, le persone che bevevano da tre a cinque tazze di caffè al giorno avevano meno probabilità di sviluppare problemi cardiologici.

Zia Vittoria


Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura?

Ecco cosa preferire

Registrati o Accedi

Comments are closed.