Emergenze mediche nei giorni di festa
21 Dicembre 2016
I racconti della signora Santa Claus per intrattenere gli Elfi
22 Dicembre 2016

Il nostro menù del giorno 22_12_2016

Le noci, è risaputo che sono ricche di acidi grassi buoni, consumate con una certa frequenza e senza eccedere, contribuiscono a tenere lontane le malattie tumorali. Un modo per consumarle è triturare una noce e mescolarla con lo yogurt greco naturale.

L’avocado, è vero che un alimento denso di grassi ma si tratta dei grassi buoni, anzi sembra  sia  dimostrato  che le diete ricche di avocado possono aiutare a eliminare il grasso della pancia e a proteggere gli occhi e la pelle. Inoltre, i grassi dell’avocado possono contribuire a ridurre i  grassi non salutari, cioè il colesterolo e aumentare il livello del colesterolo buono.

Gli spinaci oltre a fare un buon quantitativo di ferro ci regalano l’acido folico, il nutriente tanto utile alle donne in stato di gravidanza, aiutano a prevenire il disturbo della spina bifida. Oltre a questa grande opportunità l’acido folico sembra che prevenga  forme di demenza, delle malattie cardiache e il cancro del colon. Anche la luteina è un elemento contenuto dagli spinaci, questo antiossidante protegge la retina mantenendola in buona salute.

E’ arrivata l‘ora del pranzo oggi vado per la quinoa con i cavoletti di Bruxelles per un pH di 6,2 e per cena   halibut con porri, peperoni e olive per  un pH totale di 6.

Zia Vittoria

Colazione:   Mandarancio banana e uva con yogurt   –  Una  tazza di tè

Break:   Biscotti al gingerbread 

Pranzo:    Insalata di quinoa e cavoletti di Bruxelles

Break:    Crostata di Natale 

Cena:     Halibut con porri, peperoni e olive  

e….se stiamo svezzando il bambino   Pappe dopo i 10 – 11 mesi 

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

Registrati o Accedi

Lascia un commento