Allergie di primavera, la protezione dalle mascherine
1 Aprile 2021
Le malattie intestinali croniche nei bambini
2 Aprile 2021

Il nostro menù del giorno 02_04_2021

dentice

Chi ci segue da tempo sa che i nostri menù rispettano il pH neutro  il più possibile. Oggi mi tolgo lo sfizio della pasta all’amatriciana, pH 5,3 e per cena merluzzo al cartoccio per un pH 5,8.  Questa settimana parliamo di api e di miele

Colazione: Fragole Lamponi e mirtilli  –  Una  tazza di tè

Break: Mini croissant

Pranzo: Fusilli all’amatriciana

Break: Torta di prugne e mele – ed una tazza di tè

Cena: Filetti merluzzo al cartoccio

e….se stiamo svezzando il bambino   Pappe dagli 8  mesi 

Con oggi finisco di parlare del miele, avete idea di quante api vivono dentro un alveare? Tantissime, certo il numero varia in base alla stagione, in inverno, quando sono tutte strette strette per tenersi al caldo possono essere 30mila, in altri periodi: primavera ed estate arrivano anche a superare le 60mila api. Tutte dentro un’unica arnia.

Ci sono tre tipi di api all’interno dell’arnia: la regina, i fuchi e le api operaie. Ovviamente le più numerose di tutte sono le api operaie, sono loro che vanno in giro a scegliere i fiori che loro ritengono giusti. Dal tipo di fiore dipende il sapore e il colore del miele. Le api operaie sono capaci di allontanarsi anche per 30 chilometri per trovare il fiore che ritengono giusto per la loro colonia domestica. Abbiamo così il miele di millefiori, di corbezzolo, di castagno, di arancio e altri tipi di miele. I fuchi sono i maschi delle api domestiche, nascono da uova della regina non fecondate e non hanno la capacita di succhiare il nettare, devono quindi essere nutriti con il polline portato dalle api operaie.

Il miele, infine, ha piccole quantità di polline. Le allergie provocate dal miele è solo dovuto a quella parte di polline che viene succhiato non dai fiori delle piante ma da fiori di erbe ed erbacce varie.

Zia Vittoria

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

Registrati o Accedi

Comments are closed.