Riscopriamo le buone qualità nutrizionali dello zucchero

bambini italiani obesi
Bambini italiani in sovrappeso, affrontiamo il problema
16 Novembre 2022
Piccoli sandwich al cetriolo
Un break con piccoli sandwich al cetriolo 
17 Novembre 2022

Riscopriamo le buone qualità nutrizionali dello zucchero

proprietà dello zucchero

Poche sostanze, quanto lo zucchero, hanno vissuto fortune alterne: se 40 anni fa veniva considerato essenziale per una crescita corretta e per fare scorta di energia, in seguito lo zucchero fu demonizzato. Era responsabile di carie, obesità, diabete e problemi cardiovascolari. Come spesso succede, la verità sta nel mezzo: in dosi moderate lo zucchero è sicuramente una preziosa risorsa alimentare. Scopriamo allora insieme le qualità dello zucchero.

Un progetto di educazione sullo zucchero

Una nota azienda produttrice di zucchero anche quest’anno ha diffuso il programma educativo A scuola di dolcezza, per diffondere consapevolezza sul consumo intelligente dello zucchero. In Italia, infatti, oltre 2,3 milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e sono in cura, quasi 3 su 5 di loro hanno un’età compresa tra i 13 e i 25 anni. La pandemia ha abbassato ulteriormente l’età media di chi soffre di disturbi dell’alimentazione: il 30% ha meno di 14 anni. Al progetto sono già iscritte 1.500 classi, per 28.000 alunni in tutta Italia. Per partecipare i bambini dovranno produrre alternativamente un’opera artistica realizzata con lo zucchero, oppure un cartellone raffigurante i gesti di dolcezza per loro più significativi. Una giuria decreterà e premierà i 3 migliori elaborati, che si saranno distinti per fantasia, creatività e difficoltà nella realizzazione. Il progetto si svolge in partnership con l’Adi- Associazione italiana di Dietetica e nutrizione clinica e con la Croce Rossa Italiana, per prendersi cura del benessere delle nuove generazioni.

Le qualità nutrizionali dello zucchero

Lo zucchero è la principale fonte di energia per l’organismo non solo perché apporta molte calorie, quattro per ogni grammo, ma anche perché alcuni organi – cervello e sistema nervoso in primo luogo – possono utilizzare solo il glucosio, quindi non i grassi e  nemmeno le proteine come carburante. È per questo motivo che il livello di glucosio nel sangue o glicemia deve essere costantemente mantenuto al di sopra di una soglia minima. È fondamentale anche perché contribuisce a formare organi e tessuti. Gli zuccheri più semplici, infatti, opportunamente modificati, si aggregano fra loro in lunghe catene i quali combinandosi con le proteine formano le mucoproteine: queste rappresentano i costituenti principali della cosiddetta sostanza fondamentale: quella sostanza che riempie gli spazi fra una cellula e l’altra e fra le fibre. Inoltre, l’amido è ricco di un precursore della serotonina, sostanza che a livello cerebrale induce il sonno e ha effetto sedativo. Ecco perché un cucchiaino di zucchero nel tè, sulla macedonia, nella tisana non fa male, soprattutto se il resto dell’alimentazione è equilibrata e varia. Attenzione, deve però essere solo u cucchiaino ed in equilibrio con il resto degli zuccheri assorbiti nella giornata. Un eccesso di zucchero e quindi di precursore anche della serotonina diventa un eccitante e ansiogeno per il sistema neuro cerebrale.

Giorgia Andretti

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.