Acqua nello svezzamento, quale è indicata per il bebè

frittata di riso
Il nostro menù del giorno 02_02_2022
2 Febbraio 2022
tempo di pagella
Sono in arrivo le pagelle del primo quadrimestre
2 Febbraio 2022

Acqua nello svezzamento, quale è indicata per il bebè

scegliere acqua neonati

L’acqua è un alimento a tutti gli effetti, senza il suo prezioso apporto di nutrienti la vita sarebbe impossibile. Questo concetto è ancora più importante per i bambini, il cui organismo è costituito di liquidi in misura maggiore rispetto a quello degli adulti, circa l’80%. Per questa ragione è importante garantire ai più piccoli il giusto apporto idrico quotidiano. L’inizio dello svezzamento, dovrebbe idealmente avere inizio attorno al sesto mese e quindi questo coincide con una minore quantità di latte materno assunto e, con esso, anche la quantità di liquidi. Un bambino nutrito al seno non ha infatti bisogno di assumere altri liquidi perché il latte materno ne contiene la quantità perfetta. Il latte ricostituito o liquido è più denso.

L’apporto idrico è necessario all’organismo

Senza il latte materno, il bambino ha l’esigenza di assumere più acqua: un compito che tocca ai genitori, perché il bambino è troppo piccolo per esprimere il suo bisogno di bere. Non solo: anche più avanti con gli anni il bambino non percepisce adeguatamente il senso della sete, di conseguenza non beve abbastanza. Le conseguenze per un minor apporto idrico possono essere serie, proprio per la gran quantità di acqua di cui è composto l’organismo di un bambino. Un neonato non adeguatamente idratato si mostra nervoso, piange facilmente, è inappetente ed ha problemi di stipsi. Nel bimbo allattato al seno, non ci sono problemi di idratazione a patto che la mamma attacchi il piccolo ogni volta che manifesta l’esigenza di poppare. Infatti la richiesta del bambino non ha solo l’obiettivo di placare la fame, ma anche di soddisfare la sete con l’acqua che, nel latte materno, è presente nelle giuste proporzioni. È anzi importante che la mamma beva a sufficienza almeno due litri-due litri e mezzo di acqua al giorno, gran parte dei quali sono utilizzati proprio per produrre il latte.

Quale tipo di acqua va bene per il bimbo

E’ essenziale far bere acqua ai bambini nella fase dello svezzamento, ma è importante soprattutto fare attenzione all’acqua che si sceglie. In questo periodo vengono introdotti per la prima volta alimenti diversi dal latte materno, molti di questi sono ricchi anche di sali minerali oltre che di elettroliti, ecco perché è importante fare attenzione al tipo di acqua, ovvero se oligominerale o altre formulazioni organolettiche. Proprio in conseguenza della maggior percentuale di acqua che caratterizza la struttura molecolare del bambino, è importante che l’apporto idrominerale sia adeguato sia in termini di quantità ma anche di qualità, per poter fornire tutte le componenti nutrizionali necessarie per favorire una crescita corretta. A partire dallo svezzamento è consigliato selezionare acque minimamente mineralizzate, quelle con residuo fisso < 50 mg/L  e oligominerali con residuo fisso tra 50 e 500 mg/L con contenuto di nitrati ≤ 10 mg/L. Occorre quindi leggere bene l’etichetta per verificare la composizione, poiché acque troppo ricche di sali minerali e fluoro potrebbero sovraccaricare il lavoro dei reni, ancora non perfettamente sviluppati in questa fascia d’età. La quantità e il tipo di acqua dipendono anche dallo stato di salute del bambino e dal clima, quando fa caldo, o d’inverno se è acceso il riscaldamento, in questo caso l’acqua va proposta al bambino in maniera più frequente.

Lina Rossi

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.