La scienza in un libro
6 Marzo 2002
Pollicino aiuta i bambini
18 Marzo 2002

Un regalo speciale

E’ il compleanno della contadina e ogni animale della fattoria pensa a cosa poter regalare alla padrona

Oggi gli animali della fattoria sono in grande fermento: è il compleanno della contadina e ognuno di loro vuole farle un bel regalo!
“Io deporrò un uovo freschissimo e splendido” dice la gallina bianca “Sarà grossissimo e buonissimo e io glielo regalerò”. “Io brucherò quanta più erba tenera e fresca posso” dice la mucca marrone con tante chiazze bianche sul manto, “così il mio latte sarà molto più cremoso. Questo sarà il mio regalo!”. “Io invece sceglierò tre penne tra le più belle e lucenti” afferma vanitosamente l’anatra, fiera delle sue belle piume verdi “me le staccherò e le regalerò alla contadina, così le metterà sul cappello per essere ancora più elegante la domenica”.

Il maialino della fattoria ascolta in silenzio gli altri animali e intanto pensa: “Tutti hanno una cosa da offrire alla contadina, ma io cosa posso regalarle?”. Quando gli altri animali glielo chiedono il maialino risponde: “Io le regalerò…dei fiori! Ce ne sono tanti belli in un campo qui vicino”.
A queste parole gli altri animali scoppiano a ridere: “Sei talmente sporco” dice la mucca “che se solo proverai ad avvicinarti alla padrona, lei scapperà a gambe levate o ti caccerà a colpi di scopa!”. “Vai a lavarti prima di offrire dei fiori!” dice schifata l’anatra, mentre la gallina si allontana dicendo “Sei talmente sporco…Faresti bene a rimanere nel tuo fango!”.

Afflitto da quei commenti, il povero maialino triste e sconsolato se ne ritorna nel suo fango: “Hanno ragione gli altri” pensa “sono troppo sporco e non posso certo presentarmi dalla padrona in questo stato…”. Proprio mentre pensa queste cose ha una specie di illuminazione: ora sa cosa farà per il compleanno della sua contadina. “Pulirò il porcile e mi laverò: questo sarà il mio regalo!”.
Il maialino si mette subito all’opera. Scrosta pezzetto per pezzetto il porcile e lo lava con la pompa. Lucida di qua, pulisce di là, fino a quando il porcile non diventa splendente! Contento corre dagli altri animali: “Venite a vedere com’è pulito il mio porcile!” grida, ma tutti sono occupati a preparare i loro doni e non lo sentono neppure.

Senza abbattersi per questo, il maialino approfitta dell’assenza della padrona, entra in cucina e ruba un po’ di sapone e una volta in cortile si lava meticolosamente dalla testa ai piedi.
Alla fine il suo pelo brilla al sole e lui fresco e profumato, ma un po’ stanco per il lavoro fatto, si siede su una panca. Poco dopo arriva la contadina che vedendolo esclama: “Ehi, ma come sei bello oggi! E anche il tuo porcile è splendente!…Come mai questa novità?”. “Per festeggiare il tuo compleanno” risponde contento ed emozionato il maialino.
Nel frattempo la gallina, la mucca e l’anatra, accortesi che la padrona stava parlando con il loro compagno di fattoria, si erano avvicinate per saperne di più. “Sapete cosa ha fatto questo dolce maialino per il mio compleanno?”dice la ragazza vedendoli “Ha pulito tutto il suo porcile e si è anche lavato e profumato per me!”. Gli animali davanti a questa cosa straordinaria sono costretti ad ammettere che il regalo del maialino è davvero bello. “E’ vero” dice la padrona “E’ talmente pulito e profumato che voglio premiarlo!” e, chinatasi sul maialino, gli dà un bel bacio sulla fronte.
Il maialino arrossisce ma è talmente felice per quello che è successo, che promette a se stesso di lavarsi tutti i giorni, così la sua contadina vorrà baciarlo tutti i giorni!

 

Domizia Luzzi

Registrati o Accedi

Lascia un commento