La Banda Biscotto
20 Dicembre 2001
Le avventure di Pinocchio
7 Gennaio 2002

La tacchina Camilla

La sua passione era il canto, per la disperazione del pollaio. Fino a quando arrivò il direttore di un circo…

Camilla, una grassa tacchina con il doppio mento e le piume di un grigio scintillante, si è messa in testa di diventare una famosa cantante. Tutti i giorni inizia ad esercitarsi di buon’ora. Prima un po’ di gorgheggi:
– Grrrrr, Gruuuu, Graaar –
poi un po’ di scale musicali:
– Do, re, mi, fa, sol, la si, do, do, si, la, sol fa, mi, re, do –, tanto per riscaldarsi e poi finalmente o sarebbe meglio dire purtroppo svolazza sul tetto del pollaio, gonfia il petto ed inizia ad intonare con la sua voce gracida e tremolante il suo pezzo favorito: – Nessun dormaaaa!! –.

Le galline escono tutte stordite dal pollaio e iniziano a supplicarla di smettere di fare quel rumore infernale. Ma è tutto inutile! Nonostante Camilla sia la tacchina più sgraziata e stonata che si sia mai sentita è convinta di avere un grande talento.
Terminata la sua esibizione scende dal tetto del pollaio e pavoneggiandosi si allontana tutta impettita e con aria superiore da quelle stupide galline, che riteneva fermamente non sapessero apprezzare le sue immense doti canore.

Una mattina, mentre Camilla si esibiva gracchiando e gorgogliando più forte e sgraziatamente del solito, una contadina furente uscì dalla fattoria e si avventò su di lei: – Adesso ti faccio passare io la voglia di fare fracasso brutta bestiaccia stonata!- gridò afferrando la tacchina per le zampe con l’intenzione di farle la festa nonostante mancassero ancora molti mesi a Natale.
La stava trascinando nella stalla quando un signore con una strana giacca colorata e un buffo farfallino a strisce chiamò la contadina: – Mi scusi signora, vorrei comprare quella tacchina-.
La contadina non credeva alle sue orecchie e volendosi sbarazzare a tutti i costi di quel rumoroso volatile la regalò al signore senza neppure domandargli chi fosse!
Il signore era il direttore di un circo che si era accampato nella notte in una campagna poco distante dalla fattoria. All’alba era stato svegliato dagli schiamazzi di Camilla e incuriosito aveva camminato fino alla fattoria; vedendo la tacchina aveva subito avuto una brillante idea!
Volte sapere che fine ha fatto la tacchina Camilla?
Camilla è diventata una stella del Circo: ogni sera si esibisce vestita da cantante lirica dalla loggia di un piccolo palcoscenico rosso fatto costruire apposta per lei; è una scenografia ma la tacchina crede sia un vero teatro.
Così agghindata canta con grande enfasi cioè starnazza, sbuffa, gorgoglia, diventa paonazzo e rischia di soffocare, poi si riprende e ricomincia a schiamazzare… e alla fine è tutta felice perché c’è sempre un grande pubblico che applaude e qualche volta chiede anche il bis.
La tacchina Camilla è tutta orgogliosa di essere diventata una grande cantante lirica.
“Eh, si, quelle galline di campagna non capivano proprio niente di canto!”, pensa Camilla, la tacchina, qualche volta, ricordandosi della vita che conduceva al pollaio.

 

Ilaria Tancini

Registrati o Accedi

Lascia un commento