Il bambino russa? Proviamo con il lavaggio nasale

pulizia delle orecchie
Come effettuare correttamente l’igiene delle orecchie
25 Gennaio 2023
tortille
Noci, noccioline e arachidi, come conservare la frutta secca
26 Gennaio 2023

Il bambino russa? Proviamo con il lavaggio nasale

lavaggi nasali

Molti bambini hanno il problema del russamento notturno. Succede perché sono raffreddati oppure per le adenoidi infiammate. Se il tuo bambino russa, gli esperti consigliano un rimedio semplice, innocuo ed efficace: il lavaggio del naso con spray nasale a base di soluzione salina, può infatti ridurre anche la necessità di operare le tonsille.

Lo spray salino e il russare, perché funziona questo rimedio

Gli effetti benefici dello spray nasale quando il bambino russa sono stati evidenziati da una ricerca del Murdoch Children’s Research Institute, pubblicata su JAMA Pediatrics. Lo studio ha coinvolto 276 bambini, tra i 3 e i 12 anni di età. Si è scoperto che uno spray nasale a base di acqua salata era efficace quanto uno spray nasale steroideo antinfiammatorio per alleviare i disturbi respiratori del sonno nei bambini dopo sei settimane di trattamento. I risultati hanno confermato che entrambi gli spray nasali hanno eliminato i sintomi durante il sonno in circa il 40% dei casi e i bambini valutati da un chirurgo per l’intervento di tonsillectomia  o della rimozione delle adenoidi erano notevolmente di meno. Una grande percentuale di bambini con difficoltà respiratorie e quindi con il russare potrebbero beneficiare dell’uso per sei settimane di uno spray salino intranasale come trattamento di prima linea. L’utilizzo di questo trattamento economico e facilmente disponibile migliorerebbe la qualità di vita dei bambini, diminuirebbe i tempi di attesa per gli interventi chirurgici e ridurrebbe i costi ospedalieri.

Gli effetti benefici del lavaggio nasale

Il ruolo del lavaggio delle fosse nasali è riconosciuto da anni. Le vie respiratorie superiori sono sottoposte a continua e quotidiana sollecitazione, basti pensare che il naso respira tra i 10 e 15.000 litri di aria al giorno. Durante un episodio infiammatorio, come una rinite, si verifica una sorte di distruzione dell’epitelio della mucosa nasale. Un lavaggio attivo dinamico è in grado di ripristinare perfettamente la funzionalità della mucosa e, oltre a pulire e liberare le fosse nasali da secrezioni dannose, svolge un’efficace azione decongestionante. Nella rino-sinusite pediatrica una corretta detersione delle fosse nasali nel bambino ha dimostrato una riduzione della durata dell’infezione, associata ad una diminuzione della durata dell’eventuale terapia antibiotica, dimostrandosi un’arma efficace nella prevenzione delle complicanze.

Come si effettua il lavaggio nasale

La tecnica per eseguire correttamente e in modo efficace il lavaggio nasale richiede alcuni passaggi pratici, è fondamentale apprenderli per distinguerli da una semplice pulizia delle parti più esterne del naso. Si procede in questo modo:

  • Distendere il bambino o farlo sedere, se l’età lo consente.
  • Le prime volte, vaporizzare un poco di soluzione nell’aria per trasformare l’operazione in un gioco.
  • Ruotare o inclinare, se seduto la testa del bambino su un lato, mai all’indietro. La posizione è fondamentale per garantire il passaggio della soluzione da una narice all’altra e quindi la rimozione del muco.
  • Introdurre delicatamente l’erogatore nella narice destra se la testa del bimbo è inclinata sul lato sinistro e viceversa. poiché l’erogatore va inserito ben a fondo nella narice, è importante che sia anatomico così da rispettare il nasino dei lattanti.    
  • Per rimuovere il muco accumulato nelle fosse nasali tenere premuto l’erogatore finché la soluzione esce dall’altra narice: circa 3 secondi.

Giorgia Andretti

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.