riso agli asparagi
Il nostro menù del giorno 14_04_2021
14 Aprile 2021
il singhiozzo nei neonati
Il singhiozzo del neonato
14 Aprile 2021

I bambini dormono poco, attenzione allo smartphone

smartphone e problemi del sonno

Aprile dolce dormire? Non proprio, soprattutto per i bambini, ma anche per gli adulti. Secondo il World Sleep Study 2021, un italiano su due non si dice soddisfatto del proprio sonno e si sveglia almeno una volta a notte. Il 70% ha sviluppato almeno un nuovo disturbo dall’inizio della pandemia. Dall’indagine emerge come la pandemia abbia inciso sulla capacità di dormire bene del 46% degli italiani, con maggiore impatto sulle donne. Ancor più marcata la differenza se si guarda all’impatto relativo allo stress, che con il 41% rimane il primo fattore a rovinare il sonno, molto più nettamente di quanto rilevato sul campione totale 24%. Ed è proprio la pandemia la prima causa di questo stress per il 60% degli italiani, dato che invece scende al 47% su scala globale, dove sono i problemi finanziari a preoccupare più di ogni altra cosa.

Quando è colpa dello smartphone

Sembra che sia in larga parte colpa dello smartphone, che per quasi tutti è l’ultimo oggetto che si tiene in mano prima di prendere sonno. Prima di tutto si dà un’occhiata ai social, quindi ci si scambia messaggio e infine si leggono le notizie: non è l’ideale per una buona notte di riposo. Infatti lo smartphone emette una luce azzurra che viene percepita dalla retina e ritarda la produzione della melatonina naturale, l’ormone che favorisce il sonno. Si rischia di avvertire meno la sensazione di rilassamento naturale che è necessario per scivolare nel sonno. I bambini corrono un pericolo ancora maggiore, perché i loro ritmi circadiani sono ancora immaturi. Possono quindi faticare ancora di più ad addormentarsi dopo una mezz’ora passata a giocare con lo smartphone dei genitori o a chattare con gli amici. Per questa ragione è essenziale fissare alcune regole e con dolcezza ma fermezza imporre loro di limitare il tempo con il telefonino. Inoltre, è importante fare molta attenzione alla proprietà dello schermo degli smartphone schermo capacitivo, ovvero la proprietà elettrica propria del funzionamento dello schermo.  È invece importante dare ai bambini il buon esempio, dedicandosi alla lettura di un buon libro, all’ascolto della musica, a una televisione di qualità tutti insieme, per esempio un documentario sull’arte o la natura. Lo smartphone deve essere spento prima di cena e lasciato in un’altra stanza. Sarà a tutto vantaggio del buon sonno del bambino, di una maggiore salute e più concentrazione a scuola.

Giorgia Andretti

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.