Impegniamoci tutti a ridurre i consumi di energia elettrica

Insalata di fagioli neri e avocado
Fagioli neri e avocado, una chicca per il benessere
18 Luglio 2022
Salmone alle olive, cena facile e veloce da preparare
19 Luglio 2022

Impegniamoci tutti a ridurre i consumi di energia elettrica

risparmiare bolletta

Con le temperature roventi di questa estate iniziata a maggio, è impossibile fare a meno di ventilatori, pale a soffitto e soprattutto climatizzatori. Questi ultimi però, se non vengono utilizzati con criterio possono far salire davvero molto i consumi e, di conseguenza, pesare sulla bolletta oltre che aumentare l’inquinamento ambientale. Con qualche accorgimento, però, è possibile assicurarsi una casa fresca e anche risparmiare in bolletta.

Cosa dice la legge per tenere in controllo i costi energetici

Il Decreto Energia divenuto legge il 21 aprile 2022 prevede che la temperatura dei condizionatori degli edifici pubblici non sia inferiore ai 27 gradi, con due gradi di tolleranza e multe per i trasgressori. Questa regola non vale per gli edifici privati, ma secondo noi è importante seguirla, sia per pensare al benessere del Pianeta sia per risparmiare. Impostando sui 27 gradi in casa si sta già molto bene, si risparmia e non si rischiano malanni passando dal caldo rovente esterno a un ambiente troppo freddo. Si risparmia anche se il climatizzatore funziona bene, ossia se i filtri sono puliti. È consigliabile chiamare un tecnico per la manutenzione annuale, ma alcuni modelli si riescono facilmente a smontare e a pulire da soli. A volte non è nemmeno necessario raffreddare l’ambiente: è sufficiente azionare la funzione deumidificazione, per ridurre umidità nell’ambiente domestico. Quando questa è eccessiva, lascia una sensazione di oppressione anche se non fa troppo caldo.

Tende e tapparelle, schermo protettivo dal sole e calore

Quando tanti anni fa non esistevano i climatizzatori e nemmeno i ventilatori, i nostri nonni usavano sistemi a schermo per tenere lontano il sole e quindi il caldo eccessivo. È importante prima di tutto aerare gli ambienti durante la notte e nelle prime ore del mattino, quando l’aria è decisamente più fresca. Nelle ore di sole pieno è invece preferibile chiudere i vetri e anche le persiane o tapparelle, per trattenere all’interno il fresco: a quel punto anche una semplice pala a soffitto o un ventilatore sono sufficienti a regalare una sensazione di refrigerio. Non sottovalutiamo poi l’utilità di una tenda da esterno, che schermando i raggi del sole possono ridurre la temperatura di qualche grado.

Frigorifero ben pulito per una efficienza migliore

Per raffreddare il nostro corpo dobbiamo mantenerci ben idratati, quindi dobbiamo bere più acqua e mangiare cibi idratanti, il frigorifero può darci una bella mano.  Il frigo mantiene ben conservati con il caldo cibi e bevande, attenzione però, per mantenere freschi tutti i cibi dobbiamo abbassare di uno o due gradi la temperatura interna, ma questo inevitabilmente fa elevare i consumi elettrici. Ricordiamoci quindi di tenere ben pulito e sbrinare frigo e freezer spesso, perché un frigorifero sbrinato ha un’efficienza energetica maggiore. L’ENEA consiglia per il frigorifero una temperatura tra 1 e 4°C e per il congelatore -18°C. Ogni grado al di sotto farà aumentare i consumi del 5%. È anche importante non aprire la porta spesso, perché fa aumentare la temperatura all’interno: è preferibile aprirla una volta sola e prendere insieme cibi e bevande che occorrono.

Sahalima Giovannini

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.