Aria condizionata; quali i vantaggi e quali i rischi

adolescenti e stressa da esame
Maturità 2022, in aumento disturbi alimentari e farmaci
21 Giugno 2022
fibrosi cistica
Fibrosi cistica, terapie innovative migliorano la vita
22 Giugno 2022

Aria condizionata; quali i vantaggi e quali i rischi

attenzione al climatizzatore

I condizionatori d’aria rinfrescano gli ambienti e danno sollievo, ma questi apparecchi diventati ormai indispensabili in ogni casa, possono essere responsabili di malanni. Nei bambini possono causare bronchite e otite, negli adulti e anziani possono dare il via anche a dolori muscolari. Ecco i nostri consigli per godere solo dei vantaggi dell’aria condizionata.

Evitare grandi differenze di temperatura tra dentro e fuori

I malesseri dovuti ai condizionatori d’aria sono causati quando la differenza di temperatura tra interno ed esterno è troppo marcata. La differenza non dovrebbe mai superare i 5-7 gradi: quindi, se nell’ambiente esterno ci sono 35 gradi, il termostato del climatizzatore dovrebbe essere impostato sui 27-29 gradi con un’umidità relativa del 40%. Alle nostre latitudini, dove in estate la temperatura si aggira sui 30 °, l’ambiente dovrebbe essere sui 25° circa. È quindi sbagliato regolare la temperatura sui 22-23° quando fuori fa molto caldo, cosa che purtroppo avviene nei grandi alberghi, specialmente nelle località tropicali. Anche l’aria troppo secca è dannosa: un ambiente dove l’umidità si aggira al di sotto del 30% è il luogo ideale per disturbi alle vie respiratorie.

I malesseri più frequenti dovuti all’aria condizionata

Le zone del corpo che più facilmente sono bersaglio dell’aria condizionata sono l’apparato respiratorio, i nervi e i muscoli. Le vie respiratorie sono il primo bersaglio della climatizzazione utilizzata in modo improprio o tenuta troppo alta. Negli apparecchi, se non tenuti ben puliti, è facile che si annidino batteri e virus di malattie come polmoniti o bronchiti, ma anche raffreddore o sinusiti, che vivono meglio proprio dove fa freddo. L’organismo umano, inoltre, alle basse temperature subisce un abbassamento delle difese immunitarie, con una maggiore possibilità di ammalarsi. Nei bambini piccoli il freddo eccessivo può causare otite, perché durante l’infanzia le vie respiratorie sono particolarmente delicate e i batteri possono risalire dal naso o dalla gola fino alle orecchie.  Anche i nervi e i muscoli possono essere soggetti a malesseri da freddo. Le zone più colpite sono i nervi facciali come il trigemino, un nervo che percorre la superficie del viso. Il freddo improvviso determina una vasocostrizione, cioè un’improvvisa diminuzione del diametro dei capillari. Al nervo quindi giunge meno sangue e la sua funzionalità viene ridotta. Il risultato è mal di testa, nevralgia al viso e, nei casi più seri, la cosiddetta paralisi a frigore, una vera e propria paresi momentanea di una parte del volto nella quale viene coinvolto anche il nervo facciale cui il nervo ha smesso di funzionare per il freddo improvviso. Anche i muscoli risentono della situazione: torcicollodolori cervicali sono dovuti proprio a un blocco che il muscolo subisce a causa del freddo improvviso. I muscoli per funzionare bene hanno bisogno di calore e, per mantenersi a una temperatura costante, cercano di conservarlo al loro interno, riducendo insomma la funzionalità per non disperderlo.

Consigli per rinfrescare l’ambiente in modo sano

Attenzione al risparmio a tutti i costi: un impianto vecchio, usato o installato da tecnici non esperti espone a rischi per la salute e spesso consuma di più, con maggiori costi. È poi importante provvedere a una regolare manutenzione: gli impianti di climatizzazione possono essere ricettacolo di batteri, che trovano un habitat ideale negli eventuali ristagni d’acqua all’interno dell’apparecchio e nei filtri sporchi. Per rinfrescare gli ambienti senza climatizzazione, sono sempre utili le tende esterne, il trucco di una volta di tenere le finestre chiuse durante il giorno, arieggiando solo all’alba e dopo il tramonto. Il ventilatore a pale, a soffitto o a terra, non abbassa la temperatura di un ambiente, ma muove l’aria regalando una sensazione di refrigerio.

Lina Rossi

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.