Primo giorno di scuola: regole per la sicurezza

hamburger
Il nostro menù del giorno 14_09_2020
14 Settembre 2020
Il nostro menù del giorno 15_09_2020
15 Settembre 2020

Primo giorno di scuola: regole per la sicurezza

Gli anni scorsi l’inizio della scuola coincideva con l’acquisto dei libri, dell’occorrente per lettura e scrittura, per scarpe facili da indossare e felpe comode. L’eccitazione per la novità e il piacere di rivedere i compagni di classe dominavano il tempo. Oggi è tutto diverso: gli argomenti clou di cui tutti parlano sono: mascherine, distanze, organizzazione in mensa e provvedimenti nel caso un alunno sia positivo. Destreggiarsi non è facile: qualche chiarimento, anche se si deve tenere presente che ogni istituto si organizza come può, in base ai propri spazi, è necessario. Le regole si trovano sul sito di ogni singola scuola.


Gli ingressi

Ci saranno ingressi scaglionati, a partire dalle 8 del mattino e le lezioni potranno essere più brevi, circa 45 minuti. È importante non creare assembramenti, si deve entrare subito in classe evitando la sicuramente piacevole consuetudine di ritrovarsi in piccoli gruppi anche con le mamme a fare due chiacchiere. Le fasce orarie di ingresso potrebbero essere due: 8.30 e 9.30 e in questi orari sarà potenziato il trasporto pubblico, per evitare che i mezzi siano troppo affollati. Si cercherà di far entrare alunni e studenti da diversi ingressi in modo che anche in queste fasi si garantiscano le distanze di sicurezza. Durante l’ingresso e l’uscita bambini e ragazzi dovranno sempre indossare la mascherina e gli studenti immunodepressi dovranno indossarle anche in classe durante le lezioni. Negli altri casi non sarà necessario a meno che il distanziamento non sia inferiore a un metro tra alunni.


In classe

Nelle aule si dovrà garantire uno spazio personale di due metri quadrati, compreso lo spazio occupato dal banco. Tra la cattedra e i banchi più vicini ci dovrà essere uno spazio di almeno due metri. Nei corridoi e nelle altre zone di passaggio è necessario sempre indossare le mascherine ed evitare gli assembramenti. La mascherina va sempre indossata nelle situazioni in cui non si garantisce il metro di distanziamento. Nei locali saranno presenti erogatori di disinfettante per le mani, che dovranno essere utilizzati con frequenza dagli alunni. Non sarà possibile utilizzare in comune libri, scambiarsi quaderni, matite e altro materiale didattico, per ragioni ovvie di sicurezza, quindi gli alunni dovranno prestare attenzione ad avere sempre tutto quello che occorre loro. Primo giorno di scuola: regole per la sicurezza: Mascherine, distanze, mensa, misurazione della febbre. Ecco qualche informazione utile per destreggiarsi con Covid-19 o Coronavirus  nel ritorno a scuola dei nostri figli


Primo giorno di scuola: regole per la sicurezza

La misurazione della temperatura

La febbre deve essere misurata a casa e le famiglie sono chiamate a essere puntuali e responsabili: andare a scuola con la febbre potrebbe voler dire contagiare altre persone. In questo caso il ragazzino da tenuto a casa. Lo stesso discorso vale in caso di sintomi come febbre, tosse, raffreddore che vanno segnalati al proprio medico. Le scuole potranno effettuare la misurazione della temperatura a docenti e studenti, a campione e potranno impedire l’accesso a chi avrà una temperatura corporea superiore a 37,4°. Un alunno o un docente trovato con febbre sarà ricoverato in un ambiente isolato, individuato nella struttura.

La mensa

La mensa sarà assicurata con differenti turni tra le classi. Se i locali mensa non sono presenti o vengano riconvertiti in spazi destinati ad accogliere gruppi/sezioni per l’attività didattica ordinaria, il pasto potrà essere consumato in aula, poi i locali saranno sanificati.

Lina Rossi

Registrati o Accedi

Comments are closed.