Zaino, astuccio, diario, è il momento degli acquisti

fusilli
Il nostro menù del giorno 09_09_2020
9 Settembre 2020
Farmaci salvavita a scuola, a chi la somministrazione
9 Settembre 2020

Zaino, astuccio, diario, è il momento degli acquisti

Entrare in cartoleria o al centro commerciale, attendendo il proprio turno e rigorosamente con mascherina e mani disinfettate: quest’anno, l’acquisto di diario, astuccio e altro materiale scolastico passa attraverso queste precauzioni necessarie. Procurare quello che occorre per la scuola, sperando che le lezioni possano riprendere normalmente, è uno dei piccoli piaceri che aiutano i piccoli a dire arrivederci alle vacanze estive con meno malinconia. Scegliere bene quello che occorre è necessario per studiare e imparare con gli strumenti giusti. Noi suggeriamo di coinvolgere il bambino: è giusto che possa decidere che cosa vorrebbe sulla base dei propri gusti. Con un giusto compromesso, ovviamente: uno zaino un po’ costoso, spesso è sinonimo di durata e qualità, ma per il resto del materiale i nostri bambini potranno accontentarsi dei quaderni del centro commerciale.


Astuccio e diario

L’astuccio è sempre necessario: è il contenitore dove riporre tutto il materiale per scrivere, disegnare, colorare e ritagliare. Di solito il corredino prevede un paio di matite più o meno morbide, una o due penne di diverso colore, temperino, gomma, righello. Inoltre, in due scomparti dedicati trovano posto i colori, sia pastelli sia pennarelli. Questo può essere arricchito da altri materiali che richiederà l’insegnati. Infatti, all’inizio dell’anno verrà fornito un elenco che richiede altri pastelli colorati e altre matite, per realizzare disegni più complessi. Nell’elenco fornito, sono spesso indicati il numero e la tipologia dei quaderni: quanto grandi, quanti a righe e quanti a quadretti, di che colore, se con la copertina rigida o flessibile, se con anelli o senza. Per evitare di spendere per nulla, è opportuno attendere l’elenco delle maestre. Anche per il diario e bene attendere le indicazioni: in molte scuole primarie non viene utilizzato fino alla terza o alla quarta, quindi c’è il rischio che sia inutilizzato e che non possa essere usato gli anni successivi perché le date sono differenti.


Zaino, leggero e resistente

Lo zaino può essere acquistato subito. Va scelto con il bambino e può essere un regalo utile e intelligente da parte dei nonni o della zia. Il bimbo può scegliere la forma, la marca, la fantasia, optare per un modello classico così da usarlo anche negli anni successivi,  oppure più modaiolo con le immagini della squadra del cuore, del supereroe o delle principesse. Lo zaino ha comunque la caratteristica di dover essere molto leggero quando è vuoto, robusto, con chiusure resistenti ma facili da gestire per un ragazzino, che non pizzichino i polpastrelli. Le bretelle devono essere imbottite e regolate per far aderire il peso alla schiena. È bene spiegare al bambino che si devono portare solo gli oggetti necessari, per evitare di portare un carico eccessivo. Lo zaino con le rotelle serve se il bambino percorre un tratto di strada a piedi e se non deve salire troppi piani di scale a scuola: può infatti costituire un intralcio e predisporre a cadute.

Giorgia Andretti

Registrati o Accedi

Comments are closed.