pere
Il nostro menù del giorno 06_10_2015
6 Ottobre 2015
Zuppa di ceci e patate
6 Ottobre 2015

Le Kilocalorie e la loro importanza nelle diete

Il cibo provvede alla produzione di energia, è il combustibile del corpo umano, ma bisogna stare attenti a non esagerare, la troppa energia non consumata predispone il corpo al sovrappeso, con tutte le conseguenze derivanti: ipertensione, colesterolo elevato, affaticamento del cuore, arteriosclerosi. Occorre, dunque, essere informati su quel che si mangia e sul contenuto calorico degli alimenti. La legge, per fortuna, obbliga i produttori a scrivere sulle etichette un gran numero di informazioni tra cui una molto importante: il numero di kilocalorie per 100 gr. di prodotto.

Impariamo a leggere l’etichetta
Saper leggere bene l’etichetta dei prodotti acquistati al supermercato è di fondamentale importanza e quindi, è bene conoscere la definizione di kilocalorie e come vengono indicate in etichetta. La caloria detta anche piccola caloria ed indicata a livello internazionale col simbolo cal. con la – c – minuscola, è la quantità di calore necessaria per elevare di 1 grado centigrado una quantità di acqua pari ad 1 gr. La kilocaloria detta anche grande caloria è indicata a livello internazionale col simbolo Cal. con la – C – maiuscola, è la quantità di calore necessaria per elevare di 1 grado centigrado una quantità di acqua pari ad 1 kg.
La kilocaloria è talvolta impropriamente indicata col simbolo kcal. dove come sempre il prefisso k indica il moltiplicatore per 1.000 e cal. indica la piccola caloria. Ed in effetti, se riguardate le definizioni che abbiamo dato, mille piccole calorie equivalgono ad una grande caloria. E’ molto importante conoscere quante kilocalorie si introducono nel corpo, perché il cibo si trasforma nell’energia che il nostro organismo consuma durante le varie attività e funzioni.

Attenzione a non esagerare
La differenza tra calorie introdotte e calorie consumate ogni giorno determina la variazione del nostro peso. Se introduciamo più calorie di quante ne consumiamo, l’eccesso di energia viene trasformato in grasso conservato a livello della vita nell’uomo – obesità androide – ovvero a forma di mela e a livello di cosce, fianchi e glutei nelle donne – obesità ginoide – ovvero a forma di pera con conseguente aumento del peso corporeo. Ma non bisogna nemmeno esagerare nel senso opposto. Infatti, se introduciamo meno calorie di quelle a noi necessarie l’organismo interviene in maniera opposta trasformando i depositi di grasso in energia facendo diminuire la massa corporea. Tuttavia una eccessiva carenza di energia non è nemmeno salutare, bisogna mantenere il giusto equilibrio. Si consiglia, quindi, di controllare sempre con attenzione il numero delle calorie, che variano in base all’età e alle attività che si svolgono.
Ecco alcuni esempi:

•bambino in età scolare necessita di                          -1.500 kilocalorie al giorno
•adolescente studente necessita di                             -1.900 kilocalorie al giorno
•adolescente lavoratore necessita di                          -2.200 kilocalorie al giorno
•adulto con attività lieve necessita di                        -2.300 kilocalorie al giorno
•adulto con attività manuale pesante necessità di – 2.500 / 2.800 kilocalorie al giorno

La Redazione

Registrati o Accedi

Lascia un commento