Black Friday, il giorno dopo la festa del Ringraziamento

polenta al ragù
Il nostro menù del giorno 22_11_2021
22 Novembre 2021
zuppa
Il nostro menù del giorno 23_11_2021
23 Novembre 2021

Black Friday, il giorno dopo la festa del Ringraziamento

black friday 2021

Il giorno del Ringraziamento è una festa celebrata in tutti gli Stati Uniti d’America il quarto giovedì di novembre. È il giorno di festa più sentito da tutti gli americani, è il giorno in cui le famiglie si riuniscono per il celebrare il pranzo del Ringraziamento a base di tacchino ed altre leccornie tipiche del territorio e della stagione.

La storia del giorno del Ringraziamento

La tradizione americana del Ringraziamento risale al 1621, quando i primi coloni si riunivano per festeggiare il loro primo raccolto a Plymouth Rock. I primi emigranti arrivarono ​​nel novembre 1620, nella regione da loro denominata New England e lì misero le basi del primo insediamento inglese e, ovviamente, le prime coltivazioni di mais. La prima festa del Ringraziamento durò ben tre giorni, i coloni banchettarono insieme ai nativi americani a base di tacchino, zucca bollita, patate dolci, selvaggina, mirtilli e frutta secca. Nel 1789 George Washington proclamò il giorno del Ringraziamento una festa nazionale. Il giovedì 26 novembre di quell’anno si celebrò la festività e il Presidente stabilì che la festa sarebbe dovuta cadere l’ultimo giovedì di novembre di ogni anno. La festa divenne, con il Presidente Lincoln una festa nazionale nel 1863, fino a quando il Congresso non sancì il quarto giovedì di novembre come festività legale nel 1941. La festa si è evoluta in quello che gli americani ora conoscono come il Ringraziamento. È questo un giorno per riunirsi con i propri cari, celebrare, ringraziare e, naturalmente, mangiare tutti insieme in famiglia, una sorta della nostra festa del Natale.

La storia del Black Friday

L’origine del Black Friday nasce come giorno per stimolare la ripresa economica dopo il periodo nero appunto, come rinascita al dopo disastro della guerra.  Come giorno da dedicare a questa ripresa, venne indicato nel venerdì immediatamente dopo il ringraziamento. I rivenditori decisero quindi di applicare uno sconto sostanzioso su tutta la merce in negozio per chi avesse acquistato in quel particolare giorno.  La motivazione reale dell’aver stabilito il venerdì dopo il ringraziamento si deve al fatto che, per prolungare la festività del Ringraziamento, erano davvero tante le persone che si mettevano in malattia. in questo modo potevano restare a casa dal giovedì di festa alla domenica. In questo modo il fine settimana festivo veniva prolungato. I rivenditori, unirono quindi le due motivazioni: stimolare lo shopping e ridurre le assenze per malattia, per spingere le vendite dietro il cartello: Black Friday.   Ben presto, il termine prese piede tra gli acquirenti e i commercianti e da lì è decollato a livello nazionale. Gli anni ’80 hanno mitizzato la giornata del Black Friday  e dagli USA è sbarcato anche nella vecchia Europa. Negli USA il venerdì dopo il ringraziamento è diventato il giorno dello shopping più affollato dell’anno. Di fatto con il Black Friday inizia il tempo dei regali di Natale.

Rossi Lina

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.