Quale stile di genitorialità usare nell’accudire i figli

yogurt gelato
Attenzione all’alcol: è un nemico giurato del sonno
6 Luglio 2023
insalata di mais legumi e avogado
Caffeina, grande disturbatore del buon sonno
7 Luglio 2023

Quale stile di genitorialità usare nell’accudire i figli

genitorialità
Condividi sui social

Oggi sono in molti ad offrire online ricette per una valida genitorialità, tutti ovviamente mirano a formare piccoli adulti autosufficienti, ma come fai a sapere cosa funziona? Alcune volte procedere per tentavi ed errori funziona meglio ecco perché alcuni genitori provano approcci diversi per vedere cosa alla fine funziona per i loro figli. Vediamo cosa sostiene la teoria dell’attaccamento derivata dagli studi dello psicologo John Bowlby e cosa sostiene l’API -Attachment Parenting International, un’associazione educativa mondiale che segue la teoria del pediatra William Sears.

Le radici dell’attaccamento genitoriale di Jhon Bowlby

Alla base dell’attaccamento genitoriale c’è la teoria dell’attaccamento e successivo distacco elaborata da John Bowlby sulla privazione materna e dalla ricerca sul comportamento animale nei primi anni ’50. La teoria dell’attaccamento afferma che un bambino cerca istintivamente la vicinanza a una figura di attaccamento sicura. Questa vicinanza è necessaria affinché il bambino si senta al sicuro e non solo per ricevere il cibo e la sopravvivenza. I primi studi sugli animali hanno scoperto che i piccoli primati preferivano una bambola di pezza calda piuttosto che una bambola di filo metallico dispensatrice di gran quantità di cibo.  L’attaccamento genitoriale si basa sull’idea che i bambini imparano a fidarsi e prosperare quando i loro bisogni sono costantemente soddisfatti da un’unica persona nei primi mesi della vita. I bambini che non sperimentano mai questo attaccamento sicuro all’inizio della vita, non avranno attaccamenti sani nella vita. Da adulti soffriranno di insicurezza, mancanza di empatia e, in casi estremi, rabbia e aggressività.

Gli otto principi dell’attaccamento genitoriale dell’API

L’API identifica otto principi di attaccamento genitoriale. I genitori hanno un notevole margine di manovra nel modo in cui interpretano e mettono in pratica questi principi. E questi sono:

  1.  Prepararsi per la gravidanza, il parto e la genitorialità. È importante eliminare pensieri e sentimenti negativi sulla gravidanza. In questo modo un genitore si prepara per il suo lavoro;
  2. Nutrire con amore e rispetto. L’allattamento al seno, è l’ideale per creare un attaccamento sicuro;
  3. Rispondere con sensibilità a tutte le espressioni delle emozioni, compresi i capricci;
  4. Il contatto è nutrimento, è consigliato il massimo contatto pelle a pelle e letteralmente: indossare il bambino, ovvero averlo sempre a contatto corpo – corpo con le fasce o il marsupio frontale;
  5. Impegnarsi nella genitorialità notturna. Con il co-sleeping, un bambino dorme nella stessa stanza con i genitori in modo che possano nutrire e calmare emotivamente il bambino durante la notte.
  6. Fornire cure costanti e amorevoli. Con la presenza quasi costante di un genitore.
  7. Pratica una disciplina positiva. Si consiglia di guidare anche il più piccolo dei bambini e di modellare i comportamenti positivi.
  8. Impegnarsi per l’equilibrio nella vita personale e familiare. I genitori sono incoraggiati a vivere uno stile di vita sano alfine di prevenire il burn-out genitoriale.

Ovviamente ogni genitore sarà libero di identificarsi in una delle due teorie dell’attaccamento, alla base di entrambe deve esserci la presenza costante di un’unica figura di attaccamento, la mamma. Fin dai primi mesi il bambino sa riconoscere la madre dall’odore, dalla voce, dal modo che ha di parlare, tutti stati sensoriali già attivi durante la gravidanza e che devono resta tali anche nei primi mesi. Questa è la motivazione che alcune settimane fa ha indotto la redazione a pubblicare l’articolo: Utero in affitto? Pensiamo ai neonati finora dimenticati.

Rossi Lina

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.