Sole e sonno in difesa delle malattie Covid compreso

salute mentale covid
Effetto collaterale del Covid: disagio mentale
21 Luglio 2021
insalata di quinoa
Il nostro menù del giorno 22_07_2021
22 Luglio 2021

Sole e sonno in difesa delle malattie Covid compreso

benefici del sole e del sonno

Approfittiamo dell’estate per fare scorta di tutte le buone abitudini che, in vista dell’autunno, aiuteranno il sistema immunitario a essere più efficace contro il Covid-19, l’influenza stagionale e in generale contro i malanni di stagione e non. A parere degli esperti della SIESocietà Italiana di Endocrinologialuce naturale e riposo aiutano a rafforzare il sistema immunitario e renderlo più efficiente proprio grazie all’azione di alcuni ormoni amici dell’estate.

Restiamo più tempo all’aria aperta

Gli endocrinologi consigliano almeno 30 minuti al giorno di esposizione al sole sono sufficienti per incamerare la giusta dose di vitamina D, l’ormone in grado di modulare in positivo la risposta immunitaria, rendendo così più attive le difese naturali anche a distanza di mesi. La vitamina D infatti è importante per regolare il funzionamento del sistema immunitario e impedire le reazioni eccessive che portano alla tempesta citochinica infiammatoria che le evidenze cliniche annoverano fra i principali responsabili dell’aggravarsi delle malattie, Covid-19 ma non solo. È ovviamente importante esporsi al sole con intelligenza, perché i raggi solari, se da un lato sono benefici per la sintesi della vitamina D, dall’altro possono favorire l’insorgenza di tumori della pelle, anche a distanza di anni. Vanno quindi assolutamente evitate le scottature, a tutte le età. I bambini possono essere esposti al sole diretto solo dopo l’anno di vita, nelle prime ore del mattino e sempre con una adeguata protezione solare.

Approfittare del riposo

Le vacanze estive, inoltre, devono essere una buona occasione per staccare la spina e ridurre la quantità in circolo di cortisolo, l’ormone dello stress, che se in eccesso può compromettere le risposte immunitarie. Il cortisolo è un ormone fondamentale per la risposta allo stress e ha un preciso ritmo circadiano: ogni giorno c’è un picco di produzione fra le cinque e le otto del mattino.  È possibile aumentare questa sensazione benefica assicurandosi una giusta quantità di riposo. Nel caso degli adulti, occorrono almeno otto ore di sonno a notte, mentre i ragazzi e soprattutto i bambini dovrebbero dormire almeno dieci ore per notte. Anche un riposino pomeridiano è utile, a tutte le età. I bambini molto piccoli addirittura dormono anche a metà mattina e nel pomeriggio il loro riposino può durare un’ora o anche di più. I più grandicelli e gli adulti possono dormire quaranta – sessanta minuti, per restare in relax nel momento più caldo della giornata e svegliarsi più freschi per i compiti del pomeriggio ed eventuali attività sportive, in spiaggia o nei prati.

Sahalima Giovannini


Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.