Integratore alla Melatonina, troppa fa male

Pranzo veloce: crostini di sardine su pane di segale
17 Giugno 2022
Un delizioso muffin alla banana da preparare in casa
20 Giugno 2022

Integratore alla Melatonina, troppa fa male

overdose di melatonina

La melatonina  è una sostanza naturale, prodotta dal nostro cervello quando scende il buio. Attraverso gli occhi, li buio imprime una sorta di segnale al cervello a produrre maggior quantità di melatonina, dopodiché l’organismo si rilassa, i sensi perdono attenzione e si scivola nel sonno. Esistono in commercio molti integratori a base di melatonina per favorire il sonno in modo naturale.  Anche in questo caso, però, non si deve esagerare: soprattutto quando si tratta di bambini. Negli Stati Uniti, ad esempio, la somministrazione dell’integratore melatonina è aumentata del 530% in 10 anni, con il rischio di overdose nei più piccoli.

Allarme: troppo integratore alla melatonina

A diffondere l’allerta sui rischi legati a un utilizzo errato di questo integratore alimentare facilitante il sonno è una ricerca dei Centers for Disease Control and Prevention – CDC. Lo studio ha valutato l’ingestione isolata di melatonina sotto i 19 anni, nel periodo dal 1° gennaio 2012 al 31 dicembre 2021, utilizzando i dati del Centro Antiveleni dell’American Association of Poison Control Centers. Durante il periodo di studio di 10 anni, 260.435 ingestione di melatonina pediatrica sono state segnalate e il numero annuo è aumentato del 530%, passando da 8.337 nel 2012 a 52.563 nel 2021, con il maggiore aumento annuale – 37,9% nel 2020 rispetto al 2019. Inoltre, la melatonina ha rappresentato il 4,9% di tutte le ingestioni pediatriche segnalate ai centri antiveleni nel 2021, rispetto allo 0,6% nel 2012. La maggior parte dei ricoverati per questo motivo sono stati adolescenti con ingestione intenzionale, mentre il maggiore aumento di ricoveri si è verificato tra i bambini sotto i 5 anni con ingestione non intenzionale. Per cinque di loro è stata necessaria la ventilazione meccanica e due sono morti. L’uso crescente di melatonina da banco potrebbe mettere i bambini a rischio di potenziali eventi avversi.

Il consumo dell’integratore melatonina è in aumento

Negli Stati Uniti, le vendite di preparati a base di melatonina sono aumentate da 285 milioni di dollari nel 2016 a 821 milioni di dollari nel 2020 e i bambini corrono un rischio maggiore di esposizione a causa della crescente popolarità come integratore facilitante il sonno. Nel 2020 la melatonina è diventata la sostanza ingerita più frequentemente tra i bambini rispetto alle segnalazioni arrivate ai centri antiveleni. In conclusione è opportuno chiedere al pediatra se è corretto somministrare questo integratore ai bambini: questo perché non essendo regolamentata la sostanza come i farmaci, l’abuso è spesso in agguato. E’ preferibile aumentare il consumo di alcuni tipi di frutta a guscio in cui è presente una quantità elevata di melatonina, ormone naturale, per favorire il rilassamento.

Giorgia Andretti

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.