Macchie sulla pelle, regalo del sole, cosa fare

Il nostro menù del giorno 24_08_2021
24 Agosto 2021
Il nostro menù del giorno 25_08_2021
25 Agosto 2021

Macchie sulla pelle, regalo del sole, cosa fare

macchie sulla pelle dopo l'estate

Al rientro dalle vacanze, l’abbronzatura nasconde le imperfezioni della pelle. Quando però, dopo alcuni giorni, la melanina inizia a scomparire, possono venire alla luce macchie e zone di colore diverso, spesso legate proprio all’azione dei raggi solari, oppure dovute a infezioni e allergie; insomma a situazioni che si verificano tipicamente nel periodo estivo, quando la cute è più esposta. A volte si tratta di disturbi transitori, ma qualsiasi macchia di colore insolito non deve essere trascurata.

Macchie bianche sulla pelle

Macchie bianche localizzate in aree dove c’è una maggiore concentrazione di ghiandole sebacee, quindi nuca, ascelle, pube, schiena e spalle. Potrebbero essere dovute a pitiriasi versicolor, dovuta a un fungo che vive nelle ghiandole sebacee, responsabili della produzione della componente lipidica-grassa del film idrolipidico della pelle. Il fungo produce un enzima, la tirosinasi, capace di degradare la melanina, quindi le zone colpite non si abbronzano come le restanti zone sane. Ne consegue una differenza di colore di pelle, è più chiara nella sede dell’infezione micotica e più scura dove il fungo non è presente. Occorre la visita dal dermatologo e l’impiego di anti-micotici per applicazione locale. In caso di zone estese o recidiva della dermatosi la cura va assunta per bocca.

Macchie sulla pelle rosa chiarissimo

Chiazze di colore rosa chiaro, leggermente desquamanti in superficie, localizzate soprattutto al viso, nei bambini e nei giovani potrebbero essere dovute a pitiriasi alba, una secchezza tipica dell’infanzia, si presenta soprattutto nei bambini con pelle secca, possono avere problemi anche di dermatite atopica, tipica dei soggetti allergici. Sotto l’azione del sole, compaiono macchie di colore rosa chiarissimo, quasi bianco nei punti in cui, solitamente, compaiono le chiazze arrossate della dermatite atopica. Le macchie tendono a regredire spontaneamente nel giro di qualche mese, ma è bene ricordare, per le estati successive, di fare sempre attenzione all’esposizione solare utilizzando dei buoni filtri protettivi.

Macchie sulla pelle scure

Numerose, piccole macchioline di colore più scure rispetto alla pelle, di dimensioni irregolari il cui colore varia dal marroncino al marrone scuro, soprattutto su naso, zigomi, fronte, décolleté e mani potrebbero essere lentigo solari, da non confondersi con le efelidi, chiazze benigne che compaiono quando una persona si espone al sole senza una adeguata protezione solare. Sono dovute a iperstimolazione dei melanociti, da parte dei raggi solari, provoca la comparsa di queste piccole macchie che restano anche quando l’abbronzatura svanisce. Si possono eliminare con peeling o laser dal dermatologo. Se sono macchie ampie e più chiare, colore caffelatte, potrebbe trattarsi di melasma, anche questo dovuto all’azione dei raggi ultravioletti sulla pelle per la presenza di ormoni o l’assunzione di alcuni farmaci.

Macchie sulla pelle rosso-brune

Macchie rosso cupo,  localizzate in corrispondenza di un taglio, di una ferita o dove prima c’era un foruncolo possono essere chiazze post infiammatorie dovute ad abrasioni, microtraumi, lesioni acneiche che possono raggiungere i melanociti negli strati profondi dell’epidermide inducendo una maggiore produzione di melanina. Queste macchie compaiono perché i raggi ultravioletti e il processo infiammatorio in atto stimolano una maggiore produzione di melanina con conseguente colorazione marrone-rosso delle zone interessate. In autunno, il dermatologo può suggerire l’utilizzo di prodotti schiarenti da applicare localmente, oppure può prescrivere sedute di laser resurfacing con Erbium-yag o Co2.

Sahalima Giovannini

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.