Il verde è bello e rilassante ma nasconde tanti pericoli

Il nostro menù del giorno 08_06_2021
8 Giugno 2021
zuppa
Il nostro menù del giorno 09_06_2021
9 Giugno 2021

Il verde è bello e rilassante ma nasconde tanti pericoli

insetti e serpenti

L’estate non è solo mare e anche la stagione della scoperta della natura, indipendentemente se in campagna, in montagna o nei parchi cittadini. Conoscere e rispettare l’ambiente è il modo migliore per non mettersi nei guai, ma in caso di emergenza è bene sapere come comportarsi per difendere il benessere del bambino ed il nostro.

Attenzione alle zanzare

Tra l’erba si annidano le zanzare, alle nostre latitudini non sono particolarmente pericolose per la salute, ma fastidiose sì. Inoltre, se pungono, i bambini piccoli difficilmente si trattengono dal grattarsi e la pelle lesionata può favorire l’insorgenza di infezioni locali. È preferibile prevenire le punture facendo indossare ai bambini abiti di colore chiaro, braccia e gambe devono essere coperte, preferendo scarpe chiuse ai sandali. Le aree del corpo scoperte vanno protette con applicazione di repellenti specifici ogni tre o quattro ore. Se ci si limita a una passeggiata è sufficiente una sola applicazione. Nei bambini più piccoli va evitata l’applicazione dei repellenti sulle mani, per evitare l’ingestione involontaria del prodotto. La maggior parte di questi prodotti può essere utilizzata per bambini di età superiore ai due mesi, ad eccezione di quelli a base di olio di limone ed eucalipto: sono irritanti. In ogni caso, nei bambini con età inferiore a due anni devono essere utilizzati i repellenti a concentrazione più bassa, disponibili nelle farmacie e nella grande distribuzione.

Api, vespe e company

Indossare abiti lunghi e applicare i repellenti aiuta anche a difendersi dagli attacchi degli imenotteri: la categoria di insetti della quale fanno parte api, vespe, calabroni e bombi. La loro puntura è dolorosa e sicuramente non è una bella esperienza per nessuno, soprattutto per un bambino. L’aspetto meno piacevole è che il loro veleno, nei soggetti sensibili, può suscitare shock anafilattico, una pericolosa reazione allergica estrema. È quindi bene che i bambini imparino a non infastidire questi insetti, osservandoli da lontano senza fare movimenti bruschi e senza correre. I bambini vanno tenuti lontano da alberi caduti, ruderi, pozze d’acqua stagnante e cumuli di spazzatura perché spesso in questi luoghi si nascondono vespe e calabroni. È anche bene evitare di inoltrarsi nell’erba alta e incolta, dove oltre agli insetti possono annidarsi piccoli serpentelli. Le bisce sono innocue e scappano al minimo rumore ma la vipera può essere pericolosa: un abbigliamento a maniche lunghe e pantaloni alla caviglia può difendere dagli attacchi, ma in caso di morso è bene recarsi subito al pronto soccorso.

Morsi di animali casalinghi

Gatti e cani, quando sono ben socializzati, sono grandi amici dei bambini ed è importante che i piccoli non ne abbiano paura. Ma devono anche imparare fin dai primi anni a rispettarli e a non volerli accarezzare a tutti i costi. Gatti liberi e cani poco amichevoli possono mordere e graffiare, se una persa estranea cerca di toccarli, oltre al fatto che potrebbero trasmettere alcune malattie. Nel nostro paese la rabbia non esiste più grazie alla vaccinazione specifica, ma in alcune zone esotiche potrebbero esserci ancora alcuni portatori sani. È quindi bene evitare di avvicinare o nutrire animali non di famiglia, sia domestici sia liberi. In caso di morso di animale, la ferita va pulita e disinfettata ed è bene rivolgersi a un medico per una eventuale richiamo di antitetanica.

Giorgia Andretti


Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.