Prepariamoci ai nuovi ritmi, si torna a scuola

salmone al prezzemolo
Il nostro menù del giorno 04_01_2022
4 Gennaio 2022
pesce spada
Il nostro menù del giorno 05_01_2022
5 Gennaio 2022

Prepariamoci ai nuovi ritmi, si torna a scuola

il giusto ritmo per tornare a scuola

Tornare a scuola dopo le vacanze invernali è dura, molto più che riprendere dopo l’estate. Le feste natalizie questo anno sono abbastanza lunghe per abituarsi a relax, feste, regali e troppo corte per stancarsi. Alzarsi al mattino presto, anche s e la scuola riprenderà in DAD o affrontare il freddo e il buio, se in presenza, non mette certo di buon umore e i mesi invernali sono i più impegnativi dal punto di vista dell’impegno scolastico. A gennaio, infatti, si concentrano verifiche e interrogazioni per la fine del quadrimestre. È quindi importante stare vicini ai più piccoli, aiutandoli a rientrare piano piano nei soliti ritmi, aiutandoli a seguire uno stile di vita più sano.

A letto un po’ prima

Durante le vacanze di Natale i bambini sono andati a letto tardi per vedere la tv, partecipare ai giochi in famiglia, giocare il più possibile con i doni di Babbo Natale. Per questo al mattino hanno potuto restare al calduccio fino a quando hanno voluto, sapendo di poter fare colazione senza fretta. Presto dovranno iniziare ad alzarsi nuovamente alle 7 del mattino. Passare dall’alzarsi con calma alle 10 al doversi svegliare con il buio può essere un piccolo shock, quindi almeno qualche giorno prima anticipiamo sia l’ora di coricarsi, aiutandoli con una buona lettura, sia quella della sveglia. Così il passaggio sarà meno faticoso.

I compiti sono stati svolti?

Un altro aspetto da non trascurare sono i compiti assegnati per il lavoro da casa. Mancano pochi giorni, c’è giusto il tempo per assicurarsi che siano stati svolti tutti. Sono i bambini a doverli svolgere, non i genitori, perché in questo caso non servono a molto. Certo la voglia è poca… concentriamo allora il lavoro al mattino prima di uscire, o nel tardo pomeriggio subito prima di cena, quando è già buio. Stabiliamo una tabella di marcia per fare poco, ma bene, nei giorni che ci restano.

Qualche piacevole sorpresa

I bambini possono essere un po’ giù di morale anche a causa della Sad o depressione stagionale,  una forma di tristezza, nervosismo e stanchezza tipica dell’inverno. Dopo i giorni di festa e relax, la prospettiva di riprendere il tran tran non entusiasma certo. È compito di noi genitori proporre ai bambini attività che li aiutino a tenere alto il morale. Stop ai regali ovviamente. La loro curiosità può essere stimolata dalla promessa di un pomeriggio diverso: al cinema o teatro con la giusta protezione, ovvero mascherina adatta oppure una visita dai nonni, dopo aver eseguito un tampone, per essere sicuri alterare la loro sicurezza.  È importante anche assicurare un po’ di moto all’aria aperta tutti i giorni, perché la luce migliora il tono dell’umore. Al mattino, prima di andare a scuola, è importante una buona colazione sfiziosa, come quelle regalateci da Zia Vittoria, sempre attenta a tutto ciò che fa bene alla nostra salute.

Lina Rossi

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.