Lettera aperta al dott. Vincenzo Spadafora

Giornata mondiale della Polio 2013
24 Ottobre 2013
Femminicidio: Delusione & delusione
26 Novembre 2013

Lettera aperta al dott. Vincenzo Spadafora

Garante nazionale per L'infanzia e L'adolescenza Vieni alla festa? E’ il titolo di un servizio pubblicato sul n° 43 del settimanale Grazia, edito dal gruppo Mondatori. Fin qui nulla di particolare, è soltanto un invito per partecipare ad un party per bambini. E’ un messaggio indirizzato alle mamme.

Guardando bene la foto a pagina intera, ritrae tre graziose bambine abbigliate con tessuti da piccole adulte ed in posa vezzosa da mini modelle. Andando a leggere il testo si comprende meglio il contenuto del party. “Circo magico. Il circo incontra la moda per dare vita ad una coloratissima festa per bambini”. L’evento è destinato ai bambini da 0 a 10 anni. E fin qui, escluso le attraenti bambine ammiccanti sotto la grande scritta: Circo Magico, può ancora starci. Ciò che veniva enfatizzato erano oltre alle sorprese di magia, intrattenimento con ballerine, trampolieri e zucchero filato, i bambini avrebbero potuto farsi fotografare ed avere una foto ricordo personalizzato della festa modaiola.

Ciò che crediamo non vada affatto bene è l’utilizzo non solo delle bambine come specchietto per attirare mamme desiderose di far partecipare i propri figli all’evento ma per il fatto che l’evento stesso si sarebbe svolto, come poi in effetti si è tenuto, all’interno dei locali di una delle firme più prestigiose della moda italiana, una boutique in Corso Venezia, Milano. Il trampoliere o il mago sono stati semplici accessori per far girovagare le mamme ed i bambini all’interno della boutique tra scarpe all’ultima moda e vestiti griffati per mamme e bimbi. E per finire una galleria fotografica di alcuni bambini è finita sul web accessibile a chiunque e gestita da due mamme blogger.

Cosa vorremmo portare alla sua attenzione dott. Vincendo Spatafora? Tre aspetti importanti della comunicazione a cui il Garante della Protezione Infanzia e Adolescenza non può transigere proprio nel rispetto dei bambini e della loro immagine

1.L’utilizzo occulto dell’immagine dei bambini per veicolare la vendita di abbigliamento ed accessori della prestigiosa casa di moda;
2.Accostare il divertimento dei bambini con la fastosità è un modo per far agognare alle bambine pre-adolescenti gli oggetti simbolo del lusso appariscente. Se poi oggi troviamo ragazzine disposte a prostituirsi per poter sfoggiare la borsa firmata, come è accaduto in questi giorni a Roma, non dobbiamo meravigliarci;
3.Le immagini dell’evento pubblicate sul sito http://.xxxxxxx.com/eventi/il-circo-magico-di-xxxxxxxx-e-grazia/ tenuto da due mamme blogger mostrano bambini all’interno della boutique dal chiaro contenuto sub-liminale da censurare immediatamente, possono infatti essere immagini di scambio per pedofili.

Siamo convinti che le immagini dei bambini vadano preservate ad ogni costo e mai e poi mai dovrebbero essere usate a scopo puramente commerciale o come oggetto di scambio. Ciò che troviamo davvero incredibile è che un giornale dello spessore di Grazia del gruppo Mondatori abbia avallato questo tipo di forma pubblicitaria occulta ai danni degli ignari bambini.

Ass.ne senza fine di lucro Guida per Genitori
Ass.ne senza fine di lucro Federgenitori

Confederazione Italiana Pediatri di base – CIPe

Registrati o Accedi

1 Comment

  1. la redazione ha detto:

    Volutamente è stato criptato il nome del sito perché le immagini mostrano un bambino con un palloncino tra le mani a forma dell’organo maschile. La lettera per il dott. Spadafora contiene il nome del sito in chiaro.