La mamma di Fabrizio Corona ha lanciato un appello alle forze politiche per…..

Un bimbo può crescere sano se allevato da due mamme o da due papà?
14 Gennaio 2013
Tempo di elezioni: prima tutti ti vogliono… tutti ti promettono, dopo tutti ti dimenticano!
8 Febbraio 2013

La mamma di Fabrizio Corona ha lanciato un appello alle forze politiche per…..

Da genitore a genitore: perché il presidente Napolitano o altri organi della politica dovrebbero intervenire nella sentenza emessa dalla Cassazione verso Corona? Su molti quotidiani on-line è comparso l’appello della mamma di Fabrizio Corona rivolto al Presidente della Repubblica affinché interceda presso il Tribunale di Torino per rivedere la sentenza che vede suo figlio condannato al carcere, a suo parere ingiusta.

La prima domanda che viene da porsi, non solo da genitore ma anche come persona qualunque, è capire quale reato ha commesso il fotografo. Bene, semplicemente il nostro ragazzo si è presentato nella segreteria di un personaggio piuttosto in vista chiedendo una certa cifra in cambio della non vendita di fotografie scabrose scattate all’insaputa del personaggio stesso. Dalla segreteria hanno risposto picche denunciano inoltre il fatto: il reato è tentata estorsione ed è condannato dal nostro codice penale con la reclusione da5 a10 anni. In prima istanza il ragazzo è stato condannato alla reclusione di due anni e mezzo. La sentenza in appello è stata confermata con la pena a cinque anni, essendosi aggiunti fatti nuovi. Dopo il ricorso in Cassazione, la condanna è stata confermata ed il nostro ragazzo ha deciso di sottrarsi all’arresto recandosi all’estero.  Il fatto di non farsi trovare e quindi fuggire all’estero,  ha aggiunto ancora due anni alla pena per non essersi reso reperibile. Alla fine, ieri il ragazzo è rientrato in Italia accompagnato dagli agenti dell’Interpool e conseguentemente trasportato in carcere per scontare la sua pena.

Ecco, fin qui… il resoconto di una banale storia di un farabutto pronto a rubare scatti privati per tentare di estorcere soldi con il ricatto di rendere pubbliche situazioni scabrose e quindi tali da gettare fango sul malcapitato.

Quello che è accaduto ieri all’aeroporto di Malpensa e l’appello della mamma, mi lasciano davvero basita. Non so quanti di voi hanno avuto modo di vedere le immagini trasmesse dalle varie reti televisive ma, erano davvero molte le persone: donne, uomini, ragazze e ragazzi ad attendere l’arrivo dell’aereo e non solo….ma anche a magnificare il personaggio, decantandolo come colui che può tutto.  Lui è bello, è fico e nella sua strafottenza  fa bene  a fare quello che fa!

Mi chiedo, ma, che messaggio stiamo dando ai nostri ragazzi, ai nostri figli che con tanto amore e sacrificio educhiamo al rispetto delle leggi oltre che degli altri?  Agli occhi di coloro che erano in attesa a Malpensa, ad essere in torto sono le leggi, sono i giudici che le hanno applicate e siamo noi che vogliamo vengano applicate a chi sbaglia.  La legge e conseguentemente tutte le norme che regolano il vivere civile devono essere un monito per chi sbaglia,  affinché possa capire quale è il limite tra la correttezza e il dolo e devono esserci ed applicate. Le condanne devono avere questa valenza: far capire con la reclusione l’errore.

Ma, sono ancora più basita  dal video della mamma di Fabrizio Corona e della sua richiesta che sta circolando on-line in queste ore. Ma perché la politica dovrebbe occuparsi di un ragazzo strafottente e che se può, per soldi venderebbe anche l’anima al diavolo?  Lui non è il fotografo professionista che vende le sue foto a giornali come fanno tutti, no. Lui è il ragazzo che può permettersi di andare a rubare gli scatti  segreti, violando la privacy,  per poi non andare a vendere foto ma a ricattare con richieste economiche piuttosto elevate i malcapitati. Credo che il nostro paese abbia bisogno di esempi ben più edificanti che non  vedere ed ascoltare questi messaggi. Dobbiamo riprenderci la nostra dignità, quella dignità che ha fatto grande il nostro paese nei secoli passati fino a qualche decennio fa ed oggi sprofondata per colpa di squallidi squali appartenenti al mondo dell’economia e della politica.

Siamo noi genitori lo strumento del cambiamento culturale, offriamo ai nostri figli il meglio di noi e loro sapranno imitarci a meraviglia!

Registrati o Accedi

13 Comments

  1. gioandi ha detto:

    Concordo in toto!! capisco l’amore materno, ma… la mamma di Corona è l’esempio di come NON si devono crescere i figli! Un pessimo esempio di genitrice, che evidentemente non ha saputo inculcargli valori. Ha perso un’ottima occasione per tacere. D’altra parte, tale madre tale figlio 🙁

  2. gioandi ha detto:

    E poi… Corona non è figo!!! L’ho visto qui a Milano, nella piazza in cui abitava… Magrissimo, occhiali scuri e canotta nera con tatuaggi in vista (era novembre)… un burinooooooo. Aveva lasciato l’auto, un enorme macchinone nero acquistato con denaro estorto, in mezzo all’incrocio, bloccando il traffico, incurante dei fischi del vigili e degli altri automobilisti che non riuscivano a passare. Ma vatti a nascondere, vah!

  3. anastasia ha detto:

    è un personaggio che non merita questo clamore…..sinceramente mi è sempre stato antipatico e anche tutto l’ambiente che gli gira intorno….

  4. gioandi ha detto:

    Sì, sicuramente Corona è una nullità e noi, parlandone, non facciamo altro che fare il suo gioco: parlare di lui. D’altra parte l’atteggiamento della madre è incredibile e noi come genitori abbiamo il dovere di criticarlo… magari c’è qualcuno che è capace di pensare che lei fa bene a difenderlo…. Capisco che ami il figlio, ma anche avere certe pretese…! Come se in Italia non avessimo ben di peggio a cui pensare… 🙁

  5. rosalba ha detto:

    Questa comunicazione non è un elogio a Corona, tutt’altro, è un messaggio rivolto ai genitori affinché educhino i loro figli al rispetto delle leggi, al rispetto della privacy, al rispetto dei vicini di casa, al rispetto dell’umanità e non prendano come esempio una madre che ha male educato un figlio, ed inoltre, anziché cercare di farlo ragionare, ne prende le difese lanciando appelli vari.
    Di Corona non ci importa nulla ma di come alcuni genitori, mamma di Corona in primis, reagiscono alle trasgressioni dei figli…ebbene si, ci interessa ed anche molto.
    Questo tipo di genitori non debbono diventare l’esempio da seguire.
    I ragazzi di oggi sono il nostro futuro, saranno loro che guideranno il mondo e …se non offriamo loro dei valori da imitare, cosa ne sarà di questo nostro mondo che a fatica già oggi cerchiamo di salvaguardare??

  6. Simona ha detto:

    Il comportamento della mamma di Corona è lo stesso di tante mamme che vedo ogni giorno al negozio in cui lavoro: un continuo ricoprire i figli anche dinnanzi all’evidenza del torto!
    Vi sembrerà assurdo il paragone di Corona con bambini di 2-5 o 10 anni, ma le fondamenta di ciò che i nostri figli saranno da adulti le iniziamo a gettare noi quando sono ancora bambiniIl comportamento della mamma di Corona è lo stesso di tante mamme che vedo ogni giorno al negozio in cui lavoro: un continuo ricoprire i figli anche dinnanzi all’evidenza del torto!
    Vi sembrerà assurdo il paragone di Corona con bambini di 2-5 o 10 anni, ma le fondamenta di ciò che i nostri figli saranno da adulti le iniziamo a gettare noi quando sono ancora bambini.
    Sicuramente anche al migliore degli educatori può venir fuori un figlio delinquente, ma crescere un figlio fornendogli già le basi per diventare tale , insistendo a giustificarlo piuttosto che insegnargli ad assumersi le responsabilità delle sue azioni è veramente ingiusto!

  7. catemotta ha detto:

    è lo stesso comportamento che vedo spesso nell’ambiente scolastico…mamme che difendono i figli e accusano gli insegnanti anche di fronte all’evidente torto commesso…
    e la colpa non è mai dei bambini…ma dei loro genitori
    Mi rammarico per lo stato di inciviltà e di non-cultura (= ignoranza) che imperversa nel nostro Paese

  8. anastasia ha detto:

    il fatto che corona è solo la punta di un iceberg, di personaggi come lui la tv è pienissima……un mondo che personalmente a me fa davvero schifo……

  9. la redazione ha detto:

    purtroppo è questo mondo che dobbiamo combattere che si chiami Corona o con qualsiasi altro nome

  10. leo ha detto:

    Che tristezza!

  11. la redazione ha detto:

    dal corriere.it di oggi,
    qui non ci sono personaggi famosi da difendere ma ragazzi minorenni
    Raid in discoteca, i capi erano due mamme
    Il figlio di 17 anni buttato fuori ha chiamato subito casa, immediata la reazione
    Cuore di madre, sì, ma con una mano pesante. Le migliori intenzioni, ad esempio difendere un figlio ad ogni costo, non sempre portano alla soluzione giusta. Non lo è di sicuro quella adottata da due madri bresciane che hanno organizzato in prima persona la spedizione punitiva nella discoteca frequentata dai figli: madri pronte a tutto per farla pagare a chi aveva «osato» allontanare i loro figli dal locale…..

  12. gioandi ha detto:

    Ma io veramente non ho più parole….

  13. raimondo ha detto:

    Non potete neanche immaginare quante mamme vedo pronte a proteggere i figli in tutto e per tutto senza neanche verificare come veramente stanno le cose