Il nostro menù del giorno 18_11_2020
18 Novembre 2020
psoriasi
Psoriasi: quale terapia nei bambini
18 Novembre 2020

Vaselina: olio e crema quando usarle

vaselina quando usarla

Vaselina, la possiamo trovare sia in crema sia sotto forma di olio, ma di cosa si tratta? Fondamentalmente la vaselina, conosciuta a livello chimico-fisico come petrolato, è il prodotto che si ottiene dalla raffinazione del petrolio. Durante le fasi di raffinazione il petrolio subisce una divisione: da una parte il liquido combustibile e dall’altra una gelatina semi densa dal potere emolliente e lubrificante. La vaselina migliore, e non cancerogena, è quella ottenuta dalla prima raffinazione: una crema perfettamente bianca ed è utilizzata dal farmaceutico e dalla cosmetica. Man mano che si procede con la raffinazione del petrolio, la vaselina che si ottiene è degradata, il colore va dal giallo al grigio ed è utilizzata nell’industria come lubrificante.

Effetto emolliente della vaselina

La vaselina può alleviare il prurito della pelle nei neonati e nei bambini provocato dalla dermatite atopica, eczema, può essere usata sulla pelle del neonato dopo il primo mese di vita. Per ottenere il massimo risultato la vaselina va utilizzata sulla pelle umida subito dopo aver fatto un bagno. Grande sollievo la vaselina lo offre anche ai pazienti con psoriasi aiutando l’epidermide a trattenere l’acqua all’interno così da non seccare troppo la pelle, dando avvio al fastidioso prurito oltre ad alleviare l’infiammazione creata proprio dalla psoriasi. Anche le emorroidi si giovano dei benefici della vaselina, oltre a proteggere la pelle sensibile, è di aiuto nel contenere il prurito e nel facilitare l’evacuazione delle feci.

Un aiuto dalla vaselina a guarire e prevenire le ferite

La vaselina applicata su una ferita ha un effetto sigillante, non fa penetrare nulla proteggendo la ferita. Allo stesso modo protegge dalle irritazioni provocate dallo sfregamento provocate ad esempio dall’attrito delle gambe tra loro quando si corre o banalmente protegge il sederino dei bambini dagli effetti della cacca e pipì nel pannolino. In questo modo si evita la dermatite da pannolino. La stessa protezione si può offrire ai nostri amici a quattro zampe, infatti, strofinando un po’ di vaselina sui polpastrelli del cane prima di portarlo fuori in inverno protegge i loro piedi dal freddo e dall’acqua. In pratica, strofinare uno strato sottile di vaselina su qualsiasi area della pelle esposta all’aria la protegge dalle irritazioni provocate dal freddo e dall’umidità eccessiva.  

Vaselina come crema idratante

Non è necessario acquistare creme costose per mantenere le mani e le unghie in buona forma, infatti la vaselina ben idrata la pelle delle mani e se le unghie sono fragili, può aiutare a riempire e levigare alcuni punti ruvidi. Per lo stesso principio la vaselina va benissimo anche per la pelle dei piedi, ad esempio ben spalmata sulla pelle la sera prima di andare a letto, avendo cura di indossare dei calzini subito dopo l’applicazione, il mattino la pelle dei piedi sarà liscissima e pronta per ricevere la doccia del risveglio. 

Quando non usare la vaselina

  • Non utilizzare mai la crema o l’olio di vaselina sulle ustioni solari, tutti i prodotti grassi mantengono il calore all’interno della pelle;
  • Non ingoiare la vaselina, può provocare diarrea o crampi allo stomaco con conseguente vomito;
  • Non usarlo mai come lubrificante nell’attività sessuale, potrebbe aumentare la possibilità di sviluppare una vaginosi e non utilizzarlo per facilitare di indossare un preservativo: potrebbe provocare la rottura dello stesso;
  • Non usarlo sulla pelle con acne, potrebbe far peggiorare la situazione.

Rossi Lina

Registrati o Accedi

Comments are closed.