Diagnosi e… risarcimento
16 Maggio 2002
Mamme di giorno
27 Maggio 2002

In guerra contro gli abusi

Don Fortunato di Noto racconta in un volume l’impegno ed il lavoro dei volontari di Telefono Arcobaleno

Amore per i bambini, un cellulare e un vecchio pc sono le armi con cui │ iniziata la difficile avventura di Telefono Arcobaleno, l’associazione italiana che dal 1996 combatte le organizzazioni internazionali di pedofili. In sei anni di attivit¢ i volontari guidati da don Fortunato di Noto, hanno smascherato, grazie ad una instancabile attivit¢ di navigazione, oltre settantamila siti dal contenuto vergognoso e con le loro denunce hanno dato vita ad inchieste ed arresti.

Le ragioni, l’impegno e le esperienze, spesso dolorose, condivise dai volontari di Telefono Arcobaleno, sono ora raccolte in un volume: si intitola Dalla parte dei bambini – La lotta di un prete coraggioso contro gli abusi sull’infanzia (Sperlink & Kupfer, € 13,50) ed │ stato scritto da don Fortunato di Noto insieme al giornalista Domenico Formica. Il libro raccoglie il cammino e le esperienze fin qui compiute dall’associazione. Storie di ordinaria miseria umana raccontate con grande rispetto e tenerezza dal nemico numero uno dei mercanti di bambini che, dalla provincia di Siracusa, │ riuscito a guadagnare la credibilit¢ e il rispetto di tutti i soggetti coinvolti nella lotta all’abuso sessuale sui minori. Compresi quelli internazionali che, oggi, guardano alla sua associazione come ad un punto di riferimento.

Un diario di bordo avvincente e insieme commovente che, come scrive lo stesso don Fortunato, punta a dimostrare che si pu￲ vincere, con la forza del bene e della solidariet¢, “il silenzio e il sonno della ragione” che “sono l’acqua di coltura dei mostri”. E’ infatti “il silenzio ci￲ che permette ai pedofili di vincere. Mentre si prepara un convegno o si mette a punto un procedimento legislativo, migliaia di bambini continuano a morire nelle mani di un criminale”.

Ordina Dalla parte dei bambini su InternetBookShop

 

Antonella Valentini

Registrati o Accedi

Lascia un commento