Un vaccino per tre
1 Novembre 2001
Il rospo e la rana
8 Novembre 2001

Il padre ritrovato

Maurizio Andolfi, neuropsichiatra infantile, descrive il futuro del ruolo paterno tra autoritarismo e buonismo

Esiste una “terza via” nel futuro dei padri? Ci saranno padri che sapranno assumere un ruolo lontano tanto dal vecchio modello autoritario quanto da quello moderno di “mammo”? A queste domande prova a dare risposta Il padre ritrovato (FrancoAngeli, € 23,24). l’ultimo libro curato da Maurizio Andolfi, neuropsichiatra infantile e ordinario di psicodinamica dello sviluppo e delle relazioni familiari all’Universit¢ “La Sapienza” di Roma. Si tratta di una raccolta di interventi di autori diversi che riflettono tutti sulla trasformazione dei padri, sulle loro difficolt¢, sui pregiudizi, gli errori, i luoghi comuni – come quello dei “padri assenti” – che accompagnano il loro cammino.

Sono, nella quasi totalit¢, psicologi e psichiatri e l’approccio │ dunque legato a queste materie, ma sono certamente curiosi gli interventi che illustrano la odierna paternit¢ in realt¢ a noi poco note: nella famiglia cilena, nella cultura peruviana e in quella africana, nella societ¢ giapponese. In tanta variet¢ di contesti culturali c’│ anche un saggio di casa nostra, anzi, con facile gioco di parole, di “cosa nostra”, visto che si parla di “esperienze coniugali e genitoriali nella famiglia di mafia”.

Nel complesso il libro dimostra che una terza via, tra autoritarismo e buonismo, │ possibile: │ la strada di un “padre ritrovato”. Perch← il padre, scrive Andolfi, “sta sperimentando un modo nuovo, suo, non imitativo n← competitivo con quello della madre, di accudire il proprio figlio”. E usa “’canali nuovi tramite i quali │ predisposto a convogliare affetto ai propri figli. Canali diversi da quelli materni”.

Ordina Il padre ritrovato su InternetBookShop

 

Matteo De Matteis

Registrati o Accedi

Lascia un commento