Furti in casa: in aumento nelle feste di Natale

video natale
I video da vedere a Natale 2018
17 Dicembre 2018
biscotti di natale
Il nostro menù del giorno 18_12_2018 
18 Dicembre 2018

Furti in casa: in aumento nelle feste di Natale

Furti in casa

I furti nelle abitazioni sono sempre più numerosi. Possono avvenire un po’ tutto l’anno, ma decisamente più a rischio è il periodo delle vacanze di Natale e la casa viene lasciata incustodita, quando spesso anche i vicini sono fuori. A rischio sono le ville e le case singole, magari un po’ isolate, ma anche gli appartamenti in città sono appetibili per i ladri. È però possibile seguire qualche regola di buon senso, per ridurre di molto il pericolo di vedere la propria casa profanata dai ladri. .

 

Attenzione alle chiavi e agli oggetti preziosi

In primo luogo non si devono lasciare le chiavi nella serratura. Sembra assurdo? Non proprio: non sono poche le persone che chiudono a chiave e poi le lasciano nella toppa. Anche i nascondini classici, per esempio sotto lo zerbino o in un vaso da fiori, non sono sicuri perché è uno dei primi posti dove i ladri cercano. Meglio affidarle a un parente o a un amico. Inoltre, evitare di mostrare la casa al buio, l’impressione è che la casa non sia abitata. A tal scopo esistono sensori luminosi che si possono attivare a distanza, con il telefonino, per dare l’impressione che ci sia qualcuno. La cassetta della posta va svuotata, perché la cassetta piena equivale al proprietario assente: si può chiedere al custode o a un vicino di casa di ritirarla. Gli oggetti preziosi vanno riposti in cassaforte oppure, si possono portare in banca, affittando una cassetta di sicurezza.

 

Evitare di dire che si è in partenza

Nei giorni precedenti la partenza si deve prestare attenzione alla presenza di furgoni sospetti parcheggiati nelle vicinanze: possono nascondere malintenzionati in esplorazione al quartiere. In caso di dubbio, si può telefonare ai vigili urbani e segnalare la cosa. È anche meglio evitare di far sapere in giro che si parte, per esempio dicendolo a voce alta per strada oppure scrivendolo sui social. È utile controllare gli ingressi più facili da scassinare, come porte del retro o garage che danno accesso diretto all’abitazione. Si deve verificare che tubature di scolo o condotto dell’aria condizionata vicino a finestre o balconi e ponteggi, non possano essere accessibili. Per essere ancora più sicuri si può attivare un servizio di vigilanza privata, assicura un intervento sul posto da parte di una Guardia Giurata armata. Anche affiggere cartelli -area sottoposta a vigilanza – è un efficace deterrente. I servizi di sicurezza passiva, come per esempio porte blindate e inferriate alle finestre è sempre un sistema valido, ma ci si deve pensare per tempo, prima di andare in vacanza.

 

Giorgia Andretti

Registrati o Accedi

Lascia un commento