Il nostro menù del giorno 31_07_2020
31 Luglio 2020
agnello
Il nostro menù del giorno 03_08_2020
3 Agosto 2020

In vacanza con il papà

Le vacanze dei bambini soli con il papà sono normali per le famiglie che purtroppo sono separate. Ma quest’anno, complice il Coronavirus, con il lavoro rallentato e alcune attività ancora un po’ in difficoltà, molte coppie si sono organizzate per permettere al bambino di restare in vacanza più a lungo. Oggi i papà sono più esperti rispetto a una volta: sanno cambiare i pannolini e dare la pappa e possono essere compagni di gioco insuperabili. Ecco qualche consiglio per trascorrere vacanze divertenti e sicure anche se la mamma non c’è.


Tanta praticità in viaggio

I veri viaggiatori viaggiano leggeri e sono pratici. È inutile portare indumenti eleganti: le occasioni per indossarli saranno poche e ci sarà il rischio di imbrattarli con gelato o terra. È bene portare capi facili da indossare e lavare soprattutto in cotone, nei quali il piccolo si muove liberamente. Per il lavaggio è sufficiente un po’ di detersivo tipo Marsiglia liquido. Si asciugano in fretta, si stendono e, se non sono perfettamente stirati, pazienza. Anche se la destinazione è il mare, non dimenticate una felpa, un paio di scarpine che resistano alla pioggia e un giubbottino impermeabile. Se si va in montagna occorrono indumenti più pesanti, ma sempre di facile gestione.


I farmaci essenziali

Nella valigia non deve mancare una piccola cassetta di medicinali. E’ bene averli con sé quando si è adulti, figuriamoci se si viaggia con un bambino. Lo stretto indispensabile prevede un termometro, una confezione di antipiretici per febbre e raffreddore tipo paracetamolo, un farmaco contro mal d’auto o mal di mare, solo se il bambino ha più di 4 anni, salviettine disinfettanti, stick repellente contro le punture degli insetti, gel contro eritemi, scottature e punture di insetti, cerotti e garza. Quest’anno servono mascherine per i più grandi e gel a base alcolica. È utile avere con sé anche il numero telefonico del pediatra o del sostituto.


Merenda sana e golosa

I bambini, si sa, impazziscono per pizzette, patatine, coca cola. E, quando reclamano la merenda, queste sfiziosità già pronte sono una bella comodità. Senza contare che anche i papà ne vanno pazzi. Alt: una pizzetta o una merendina ogni tanto vanno bene, ma che non diventino la regola. Questi cibi sono troppo ricchi di grassi e calorie e assolutamente inadatti a soddisfare le esigenze nutrizionali del bambino in estate, quando il suo corpo reclama soprattutto liquidi. Quindi, se ha fame, offritegli yogurt, frutta fresca, un gelato alla frutta, non troppo vicino ai pasti e poi latte e tè. Seguire i menù di Zia Vittoria di sicuro facilita il compito.


Qualche regola da seguire

I papà di oggi spesso sono amici e compagni di gioco dei figli e lasciano spesso e volentieri alla partner il compito di stabilire le regole e di porre i limiti. In vacanza, soli con i figli, la tentazione di lasciarli alla libertà assoluta è tanta. È giusto che i bambini si divertano, ma non dimentichiamo che dare ai bambini qualche limite da rispettare, saper dire qualche no, è una tutela per la loro sicurezza e il loro benessere. Sì a restare svegli un po’ di più la sera, ma non fino alle ore piccole: ad un orario accettabile, tutti a nanna. Sì a giri in giostra, no ai capricci quando è ora di rientrare. Sì a un bel gelato per merenda, no a tutte le ore.

Lina Rossi

Registrati o Accedi

Comments are closed.