prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Adotta una mucca

9 Dicembre, 2003 12:00 pm

Giochi, informazioni e un sito Internet per imparare a mangiare bene, con l’aiuto degli insegnanti Un sito Internet colorato e divertente con giochi e approfondimenti da utilizzare per realizzare in classe un percorso interdisciplinare di educazione alimentare. Abbinato, un concorso con ricchi premi che consente di imparare divertendosi. Basta tanto così per descrivere Adotta una…

Giochi, informazioni e un sito Internet per imparare a mangiare bene, con l’aiuto degli insegnanti

Un sito Internet colorato e divertente con giochi e approfondimenti da utilizzare per realizzare in classe un percorso interdisciplinare di educazione alimentare. Abbinato, un concorso con ricchi premi che consente di imparare divertendosi. Basta tanto così per descrivere Adotta una mucca – Adottando si impara, una grande iniziativa di educazione alimentare rivolta alle scuole elementari, giunta oramai alla quarta edizione e firmata da Cooperlat – Gruppo fattorie Italia.

Un’iniziativa nel segno della riforma della scuola
Il programma didattico, messo a punto da un’équipe di nutrizionisti e di agrozootecnici in collaborazione con educatori scolastici ed esperti di comunicazione, risponde ad uno dei cardini della recente riforma della scuola che dedica attenzione, tra le cosiddette ‘educazioni’, anche a quella alimentare. Il programma affronta così il tema della corretta alimentazione da diversi punti di vista, con un’attenzione particolare all’imparare divertendosi attraverso il fare. Un obiettivo importante visti i ripetuti allarmi sull’eccessiva ‘rotondità’ delle giovani generazioni e sulla necessità di promuovere in loro una cultura del ‘mangiare bene’ per evitare un futuro da adulti obesi. La campagna, inoltre, fa proprie le linee guida del Consiglio d’Europa, per promuovere negli alunni un’autentica cultura del cibo che passa dalla riflessione sul modo di alimentarsi ma anche dalla conoscenza di tante nozioni, comprese le attività di produzione, distribuzione e consumo degli alimenti nei loro rapporti con l’ambiente e con la società.

Una campagna soprattutto on line
Colorato, intuitivo, divertente e ricco di contenuti è anche il sito Internet di “Adotta una mucca”, dove ci sono molti materiali scaricabili in formato ‘Acrobat reader’. Online si trova davvero di tutto, compresa l’area per iscriversi al concorso (candidature aperte fino al 9 febbraio del 2004 secondo le modalità indicate). ‘Cicerone virtuale’ d’eccezione, una simpatica mucca a chiazze bianche e nere, che guida scolari e insegnanti nelle varie aree del sito. Cinque di queste, ognuna di colore diverso, hanno uno spiccato spirito didattico e sono corredate da quiz, giochi e proposte di attività, da svolgere da soli o in classe, per imparare divertendosi. E così in ‘Questione di gusti’, si punta a valorizzare l’uso dei sensi per impostare un rapporto consapevole con i cibi; ‘Mangiare bene per crescere sani’ approfondisce il rapporto cibo-salute; ‘Il linguaggio del cibo’ mira a far riflettere sul valore simbolico dell’alimentazione, sulla ricchezza delle diverse abitudini alimentari, sui valori di cultura che si esprimono con l’atto alimentare; ‘Dal produttore al consumatore’ analizza l’attività della produzione alimentare; ‘Il mondo dei microrganismi’ fa luce infine sull’importanza di acquisire comportamenti igienici per la conservazione, la preparazione e il consumo degli alimenti. Online anche rubriche come ‘Il ricettario’, manuale di cucina con tanto di decalogo per evitare i danni da cuoco inesperto. Divertente l’idea di ‘Abcibario’, enciclopedia telematica con informazioni su latte e derivati da stampare e consultare per ricerche o curiosità. Nel ‘Museo’ ci sono invece i capolavori realizzati dalle scuole che hanno partecipato alle edizioni precedenti del concorso.

In Rete:
Adotta una mucca

 

Antonella Valentini

- -


ARTICOLI CORRELATI