Blue monday, il giorno più triste dell’anno

zuppa di pollo
L’inverno è arrivato, portiamo le zuppe in tavola
16 Gennaio 2023
torta formaggio
La quercetina, antiossidante per vincere il raffreddore
17 Gennaio 2023

Blue monday, il giorno più triste dell’anno

blue monday

Il mese di gennaio non è certo tra i più piacevoli dell’anno. Il lunedì, con la ripresa della settimana, è sicuramente il giorno più impegnativo della settimana. Mettendo insieme queste due circostanze, è nata la tradizione del blue monday, il lunedì più triste dell’anno. Quest’anno ricorre oggi, lunedì 16 gennaio, e la depressione che porta con sé può riguardare adulti e bambini. Ecco come è possibile superarlo insieme e riprendere con il ritmo giusto.

Che cos’è il blue monday, il lunedì triste

Il blue monday, che significa appunto lunedì triste, solitamente coincide con il terzo lunedì di gennaio. È un giorno dell’anno in cui si riuniscono alcune coincidenze non troppo piacevoli:

  • Gennaio è un mese impegnativo per l’emotività e il sistema immunitario. Infatti l’organismo è messo alla prova da forme influenzali che lo indeboliscono e provocano un senso di spossatezza e di sonnolenza;
  • L’umore è basso per ragioni biochimiche: dicembre e gennaio sono i mesi in cui il buio e il cattivo tempo impediscono di approfittare dei benefici della luce solare.
  •  Proprio la luce naturale stimola la produzione di ormoni naturali, come serotonina, endorfine e dopamina. Quando è scarsa, il tono dell’umore scema;
  • Ragioni di tipo psico-emotive. Il relax delle vacanze natalizie, l’euforia dei buoni propositi di inizio anno sono troppo spesso un ricordo. Gennaio è anche il periodo in cui si concentrano molti impegni, anche per i bambini, con le ultime verifiche di fine quadrimestre e le pagelle.

Come affrontare il blue monday? Qualche consiglio

Il blue monday, come tutti i giorni, passerà e poco alla volta anche l’umore tenderà a risalire. È però possibile trascorrere con i bambini questa giornata in modo più sereno, vediamo come.

  • Corretta alimentazione.  Il cibo giusto è un potente alleato contro il cattivo umore e ha anche un effetto consolatorio. A colazione, proponiamo ai bambini una buona cioccolata calda, il cacao è un antidepressivo naturale e una porzione di frutta, ricca di vitamine e minerali. A merenda, lo spuntino perfetto sono una spremuta senza zuccheri aggiunti e uno yogurt con un cucchiaio di frutta secca a guscio. Sì a pesce, carni bianche, legumi e latticini, no a piatti pesanti e indigesti.
  • Stare un po’ all’aperto. Anche se la luce naturale è scarsa e fa freddo, è importante trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta, con i bambini. Anche una passeggiata o un’oretta a correre in un parco o giardino ha un effetto rigenerante sul tono dell’umore.
  • Progettare qualcosa di bello. La mancanza di prospettive piacevoli è tipica del blue monday: quindi proviamo a proporre ai piccoli qualcosa di piacevole per il pomeriggio o la serata. Avere un progetto divertente solleva l’umore e regala nuova motivazione, scacciando la tristezza.

Lina Rossi

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.