prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Ascolta di più il tuo bambino, sarà più sereno da adulto

settembre 25, 2019 1:00 pm

Secondo alcuni esperti, i bambini ascoltati e supportati da piccoli corrono meno rischi di avere problemi di depressione in età adulta: impariamo a interagire con la parola e segni con loro

Esiste una ricetta semplice ma molto efficace per far crescere sereni i propri bambini: star loro vicini con l’ascolto e il supporto affettivo. I piccoli supportati e ascoltati dalla famiglia, dagli amici e dalla scuola, in età adulta avranno meno probabilità di soffrire di depressione e problemi psicologici. Lo sostiene uno studio pubblicato su JAMA Pediatrics.

 

Più affetto, più felicità

È accertato che le esperienze negative vissute durante l’infanzia come abuso, abbandono, violenza e assenza dei genitori hanno effetti negativi duraturi sulla salute fisica e mentale. Non era però mai stata chiarita l’influenza delle esperienze positive sul modo di affrontare la vita. Se ne sono occupati i ricercatori della Bloomberg School of Public Health della Johns Hopkins University di Baltimora, hanno infatti monitorato 6.118 adulti, chiedendo loro di ricordare con che frequenza, durante l’infanzia, avevano parlato dei propri sentimenti con familiari o sentito la loro famiglia accanto nei momenti difficili. Inoltre, hanno chiesto quanto si fossero sentiti supportati dagli amici e protetti da un adulto in casa. Gli adulti che hanno riferito sei o sette esperienze positive durante l’infanzia hanno avuto il 72% in meno di probabilità di soffrire di depressione rispetto agli adulti che ne hanno riportate una o due.

 

Gli ormoni positivi della felicità

Stare vicino ai propri bambini in modo sano significa ascoltarli quando parlano, incoraggiando il dialogo e dispensare affetto anche fisico con coccole senza eccessi e costrizioni. Se a tuto ciò si aggiunge la condivisione di esperienze costruttive come una gita all’aperto o anche solo la lettura serale, sono tutti modi per fare sentire il bambino accolto e importante: in questo modo si accresce la sua autostima, tutto questo avrà ripercussioni positive sulla sua vita adulta. Non solo: anche il tono dell’umore ne trarrà beneficio e gli effetti positivi si ripercuoteranno anche nell’età adulta. Infatti, le esperienze positive generano la produzione di ormoni positivi, le endorfine, influenzando lo sviluppo del cervello e condizionando anche la capacità di diventare aperti verso gli altri. Insomma, se è vero che non sempre i genitori possono essere in grado di prevenire esperienze infantili sfavorevoli, possono comunque aiutare i figli a diventare resistenti, semplicemente parlando dei loro sentimenti, aiutandoli nei momenti difficili e mostrando interesse per la loro vita quotidiana. Non si deve però soffocare il bambino con eccessive attenzioni, mettendolo sempre al centro dei discorsi della famiglia e degli amici: in questo modo lo si sovraccarica di aspettative che potrebbero creare ansie e frustrazioni. Questi sentimenti negativi  non influiscono in modo costruttivo sulla sua crescita.

 

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI