Dispareunia, il dolore provato nei rapporti sessuali

code di gambero e mandorle
Una cena sfiziosa con code di gambero alle mandorle   
24 Giugno 2022
zuppa
Broccolo romano e patate per una zuppa ricca di minerali
27 Giugno 2022

Dispareunia, il dolore provato nei rapporti sessuali

dispareunia

Il dolore avvertito durante il rapporto sessuale può essere sintomo di due disturbi diversi che colpiscono molte donne in età sessualmente attiva: il vaginismo e la dispareunia. La manifestazione è simile, ma si tratta di due disturbi distinti. Il vaginismo è provocato da cause psicologiche, mentre la dispareunia va ricercata in disturbi organici che possono avere colpito l’apparato genitale. In entrambi i casi, è bene rivolgersi il prima possibile al ginecologo.

Dispareunia, di che cosa si tratta

Le cause della dispareunia sono tutte riconducibili all’irritazione dei genitali per infiammazioni alla vulva o alla vagina, allergia a indumenti intimi o prodotti per l’igiene, ma anche a malattie delle ovaie e dell’utero. I ginecologi distinguono tra due tipi di dispareunia: esterna e interna.

La dispareunia esterna è provocata da irritazione agli organi genito-urinari più esterni: vulva, vagina e vescica, si manifesta con un dolore che compare fin dall’inizio del rapporto, rendendo impossibile la penetrazione. La dispareunia interna, invece, è causata da disturbi che interessano i genitali interni: l’utero e le tube. In questo caso, il dolore, piuttosto intenso, compare subito dopo la penetrazione, costringendo la donna a interrompere il rapporto sessuale. Vediamo, causa per causa, come ci si deve comportare.

Cosa fare nella dispareunia di tipo esterna

La dispareunia di tipo esterno può essere causata da processi di infiammazione che interessano la mucosa che riveste internamente la vagina. Quindi infezione da funghi e batteri, allergia a prodotti per l’igiene intima, assunzione eccessiva di alcuni farmaci, irritazione da assorbenti interni. La vaginite si manifesta con bruciore e perdite giallastre e maleodoranti, oltre che con fitte esterne e interne all’inizio del rapporto. È spesso coinvolta la vestibolite vulvare, ossia l’infiammazione del vestibolo, l’area attorno all’apertura della vagina, questa è dovuta all’aggressione di germi e batteri, ma anche ad allergie, che compaiono soprattutto quando l’organismo è più debole. L’infiammazione provoca un dolore intenso e costante, irritazione e prurito. Il rapporto sessuale diventa impossibile, perché il vestibolo è un’area ricca di terminazioni nervose ed è soggetto a forti contrazioni allo scopo di attivare un meccanismo difensivo. Infine può avere una responsabilità una forma di cistite, l’irritazione della vescica, a causa della vicinanza della vescica con l’ambiente esterno, dal quale possono facilmente risalire germi e batteri attraverso l’uretra.

Cosa fare nella dispareunia di tipo interna

La dispareuniadi tipointerna  è spesso dovuta a endometriosi,  una condizione per cui l’endometrio si sviluppa anche al di fuori della cavità uterina, su organi come le tube e le ovaie, o addirittura sul tessuto che separa l’intestino dalla vagina. L’endometrio è soggetto a una periodica desquamazione, come avviene durante il ciclo mestruale. Gli organi che ne sono avvolti, quindi, vanno incontro a una periodica infiammazione che rende molto dolorosa l’attività sessuale. Altra causa di dispareunia interna è la salpingite, l’infiammazione delle salpingi, cioè delle tube uterine, provocate da batteri che risalgono dall’esterno, attraverso la vagina. Oltre al dolore durante i rapporti, la salpingite provoca nausea, vomito, febbre e brividi. Questi sintomi non vanno sottovalutati: una salpingite trascurata può infatti esporre la donna al rischio di sterilità. Il varicocele pelvico, infine, la dilatazione delle vene che circondano l’utero e la parte più profonda della vagina, causa un dolore sordo durante la penetrazione.

Il dolore provato nei rapporti sessuali non va ignorato

Come abbiamo visto, le cause della dispareunia sono tante e solo il ginecologo può aiutare a comprenderle. È importante non sottovalutare il problema, pensando che passi, oppure sopportare ricorrendo a soluzioni fai da te. E’ bene affidarsi allo specialista che ispira più fiducia, eventualmente scegliendo una giovane donna. È indispensabile superare la vergogna a parlarne e soprattutto la convinzione, purtroppo ancora diffusa, che a volte la sessualità sia dolorosa e non si possa fare nulla.

Giorgia Andretti

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.