Nonni: più sport più salute guadagnata

gnocchi al pesto
Il nostro menù del giorno 01_06_2021
1 Giugno 2021
uova quinoa
Il nostro menù del giorno 02_06_2021
2 Giugno 2021

Nonni: più sport più salute guadagnata

esercizio fisico negli anziani

Il corretto e costante esercizio fisico anche a casa, a tutte le età e soprattutto negli anziani, è uno scudo in più contro tutte le malattie e non da ultimo contro il virus Sars-CoV-2. L’esercizio fisico è una vera terapia salvavita sia per ridurre il rischio di ammalarsi sia per superare al meglio dopo la malattia in caso di contagio, tornando più rapidamente alla normalità. Lo sostengono gli esperti della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, aggiungendo inoltre come in generale l’esercizio fisico regolare sia una assicurazione di vita più lunga e più sana anche al di là del Covid-19.

Tutti i benefici dello sport

Una buona massa muscolare favorisce una corretta risposta immunitaria quindi è necessario evitare di perdere il tessuto muscolare, purtroppo, strettamente connessa all’invecchiamento. Avere muscoli in salute accelera anche il processo di guarigione e recupero, contrastando i principali sintomi della sindrome post Covid-19, infatti, stando a una ricerca dei geriatri del Day Hospital post-Covid del Gemelli, i sintomi comportano stanchezza o affanno nell’87% dei pazienti che ne sono colpiti lamentando malessere persistente anche a distanza di settimane dalla risoluzione dell’infezione. Il ruolo centrale della massa muscolare è stato osservato anche in riferimento al Covid: gli anziani più in forma hanno un minor rischio di progressione grave della malattia, perché hanno un sistema immunitario più efficiente. Chi invece è affetto da sarcopenia e malnutrizione ha un minor numero di linfociti T circolanti non riuscendo ad affrontare al meglio il superlavoro metabolico necessario per combattere il virus.

Più salute e non solo per il Covid

L’esercizio fisico contrasta la perdita di forza e tono muscolare connessa all’invecchiamento, e soprattutto negli anziani, per i quali l’attività fisica è un salvavita, infatti ha ripercussioni positive sulle capacità cognitive, la disabilità, la funzione cardiovascolare e respiratoria e il ritmo sonno-veglia. Il movimento migliora la capacità contrattile del cuore combattendo i rischi di aritmie, inoltre aumenta la capacità dei polmoni di incamerare aria, quindi contrasta la possibilità di insufficienza respiratoria. Il movimento migliora la capacità di assorbire il calcio, quindi previene l’osteoporosi e migliora in generale la salute delle ossa, soprattutto se il movimento avviene sotto il sole. Anche i disturbi dell’umore, come la depressione, traggono beneficio dallo sport, specie se in gruppo perché viene stimolata la produzione delle endorfine. Il profilo glicemico e lipidico migliora, riducendo i rischi di diabete e disturbi cardiovascolari. La buona notizia poi è anche se non ci si è mai mossi non è mai troppo tardi per iniziare: dietro consiglio del medico ci si può iscrivere in piscina, andare in bicicletta o sulla cyclette, fare ginnastica in casa o sul terrazzo, ma soprattutto camminare di buon passo almeno mezz’ora al giorno.

Giorgia Andretti


Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.