Ragazzi alle prese con il divorzio dei genitori

frittata alla greca
Lattosio, vediamo  tutti gli alimenti che ne sono ricchi
10 Luglio 2024
polpette
Fruttosio, il monosaccaride base della frutta e del miele
11 Luglio 2024

Ragazzi alle prese con il divorzio dei genitori

i figli e il divorzio
Condividi sui social

Quando i genitori divorziano, può essere un momento molto difficile per gli adolescenti. È importante che ricevano il supporto adeguato ad affrontare questa transizione. I genitori, indipendentemente se madre o padre, alle prese con il divorzio, non dovrebbero dimenticare che i figli hanno bisogno di loro più che mai in questo tempo difficile per tutta la famiglia. Offrire rassicurazione, speranza e un senso di stabilità può aiutare ad alleviare gli effetti del divorzio sui bambini di tutte le età. Di seguito suggerimenti per ridurre al minimo gli effetti negativi del divorzio sui figli.

Cose da fare e da non fare con i bambini in caso di divorzio

I bambini devono sentirsi liberi di amare entrambi i genitori senza conflitti di lealtà e, soprattutto, liberi di avere accesso a entrambi senza paura di perdere nessuno dei due. Solo in quest’ottica possono crescere in serenità e nei tempi giusti, ma anche di usufruire dei privilegi del vivere in case diverse con spazi diversi a disposizione e possibilità di adeguarsi a contesti differenti senza alcuna difficoltà:

  • Non confidare ai figli le preoccupazioni degli adulti – come ad esempio i disaccordi con il coniuge o le preoccupazioni finanziarie. È bene poter contare su un amico o uno psicoterapeuta con cui confidarsi;
  • Non parlare mai male del padre o della madre – se è in corso una disputa con l’ex coniuge, non esporre ai ragazzi i risultati dei conflitti e della frustrazione che si sta vivendo;
  • Non interrogare mai i figli su cosa succede a casa dell’altro genitore –  Va bene fare domande generali sul tempo trascorso dai ragazzi, ma è vietato curiosare;
  • Non introdurre grandi cambiamenti nella vita dei ragazzi – loro devono essere aiutati a superare la fase del distacco, anche se solo spaziale o per giorni alterni, ma sempre di un distacco del quotidiano da un genitore si tratta, per questo devono essere aiutati. È importante mantenere le consuete routine familiari e i legami con la comunità;
  • Continuare a fare il genitore come sempre fatto – Potreste sentirvi in colpa per il fatto che i ragazzi debbano affrontare il divorzio, non ricopriteli di regali speciali o lasciarli alzati fino a tardi per lenire il senso di colpa. I ragazzi si sentiranno più sicuri se sarete fermi e coerenti;
  • Incoraggiare i bambini a chiamare l’altro genitore – quando hanno novità o semplicemente per chiacchierare. E soprattutto mantenere informato l’altro genitore sugli eventi scolastici e sulle altre attività;
  • Chiedere aiuto se i bambini o gli adolescenti mostrano difficoltà – ad affrontare il nuovo ménage in famiglia. Un bambino piccolo può mostrare comportamenti regressivi come eccessiva appiccicosità o bagnare il letto, mentre un bambino più grande può diventare arrabbiato, aggressivo, ritirato, depresso o avere problemi educazionali. Uno psicoterapeuta cognitivo-comportamentale può fornire ai ragazzi un luogo sicuro in cui esprimere i propri sentimenti;
  • Cercare di interagire senza ostilità – tra adulti delle rispettive famiglie, la comunicazione se non proprio amichevole dovrebbe essere almeno rispettosa alfine di evitare effetti negativi sui ragazzi figli.

Aiutando gli adolescenti a navigare attraverso la difficoltà del divorzio con comprensione, supporto e amore, si può ridurre l’impatto negativo e promuovere la loro resilienza e crescita emotiva e soprattutto spiegare che il divorzio è una decisione tra i genitori e non è colpa loro.

Rossi Lina

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.