Occupiamoci dei capelli in classe: come abbellirli

Il nostro menù del giorno 10_09_2021
10 Settembre 2021
riso con pinoli
Il nostro menù del giorno 13_09_2021
13 Settembre 2021

Occupiamoci dei capelli in classe: come abbellirli

acconciature per bambini

I capelli sono una parte importante del look di una persona ed è così fin da piccolissimi. Le bambine amano spesso le lunghe chiome, ma in caso si attività sportiva intensa i capelli corti sono decisamente più pratici. Anche i maschietti oggi danno importanza al taglio dei capelli. È giusto permettere ai bambini di esprimere la creatività anche attraverso la scelta dell’acconciatura preferita, ma è bene tenere conto di due fattori: primariamente a scuola si deve impostare un approccio basato soprattutto sull’impegno e sull’intelligenza oltre a tener conto sul modo in cui ci si presenta; secondariamente, negli ambienti chiusi e poco aerati ogni anno si presenta il problema dei pidocchi, quindi l’ordine e l’igiene sono essenziali.

Un controllo alle chiome

L’anno del Covid, con le misure di distanziamento e la didattica a distanza, ha comportato una drastica riduzione nella diffusione dei pidocchi. I bambini hanno seguito in parte le lezioni da casa e anche quando erano in classe dovevano mantenere le distanze, per questa ragione i parassiti umani hanno avuto una scarsa possibilità di diffondersi. Si spera però che quest’anno le cose andranno diversamente e che si riprenda una vita scolastica più normale. Per questa ragione, prima che la scuola inizi suggeriamo di controllare con cura le chiome dei bambini, soprattutto nella zona di nuca e tempie, aiutandoci con una lente di ingrandimento. I pidocchi si riconoscono bene: sono grigiastri, lunghi uno o due millimetri, mentre le loro uova, i lendini, sono bianco perlaceo, somigliano un po’ alla forfora ma al contrario di questa non si staccano dal capello. Per maggiore sicurezza si può chiedere al pediatra e nel caso di infestazione è bene procedere subito con shampoo e schiuma specifici per debellare i parassiti.

Capelli lunghi, come proteggerli

Anche l’acconciatura è importante per combattere la diffusione dei parassiti. I capelli lunghi, per esempio, oltre a fornire un facile appiglio per i pidocchi adulti, offrono un nido caldo in cui gli insetti si trovano a proprio agio per deporre i lendini. In classe, quindi, l’ideale sarebbe portare i capelli raccolti: è più pratico per evitar che i capelli intralcino l’uso corretto della mascherina. Un tempo le bambine avevano le chiome costrette in trecce molto strette, oggi suggeriamo trecce più morbide che non rovinino le chiome ma tengano ugualmente in ordine i capelli lunghi. Per un tocco modaiolo si può optare per una treccia alla francese, che parta dalla sommità della testa: il segreto è far passare le ciocche laterali al di sopra di quella centrale. In rete ci sono diversi tutorial, ma noi suggeriamo di fare un po’ di prove con calma, per capire se la bambina si piace e per imparare ad eseguire l’acconciatura quando al mattino i minuti sono contati.

La classica coda di cavallo

Se non abbiamo dimestichezza con la treccia alla francese, si può realizzare una treccia classica, più semplice, ma aggiungendo qualche tocco originale. Invece che realizzarla molto stretta, la si può lasciare più morbida, disciplinando i capelli con una goccia di spuma modellante delicata, unendovi perché no un nastro colorato, oppure lasciandola ricadere a un lato anziché sulla schiena. Anche lo chignon è un evergreen molto raffinato a tutte le età, ma c’è il rischio che si scomponga con il passare delle ore: è consigliabile solo per i capelli molto lunghi e se la bambina è in grado di gestirlo. La classica coda piace sempre, La coda di cavallo è sicuramente il modo più semplice per gestire i capelli ricci, ma per un look un po’ diverso si può procedere così: dopo aver legato i capelli con l’elastico, si fa passare la coda attraverso un varco tra i capelli proprio al di sopra dell’elastico stesso, lasciandoli ricadere di sotto, ai lati. È un effetto molto chic, adatto anche se le orecchie sono un po’ sporgenti.

Per i capelli corti

I capelli corti sono sicuramente più pratici da gestire e anche da lavare, ma non tutti li amano. Le bambine molto sportive https://www.guidagenitori.it/la-crescita/sport/scegliamo-la-piscina/  possono quindi optare per una via di mezzo, scegliendo un caschetto a la garcon che pur essendo corto è molto femminile e si può ingentilire con mollette colorate, con fiori o anche con cerchietti. I maschietti possono sfoggiare i tagli corti che preferiscono, dal drastico marine a un lunghetto con ciuffo che ricade sugli occhi.

Giorgia Andretti


Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.