prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Lo sport fa bene al fisico e alla mente

maggio 3, 2019 10:00 am

L’attività fisica fa bene ai bambini anche in modo indiretto: i piccoli nati da un padre sportivo non solo sono più intelligenti ma hanno migliori performance mnemoniche e cognitive

Ancora un punto a favore della corretta pratica dell’attività sportiva: aiuta a crescere anche dal punto di vista cognitivo, rendendo i bambini più intelligenti. E gli effetti positivi avvengono anche in modo indiretto, come se fossero lasciati in una sorta di eredità comportamentale. Alcuni ricercatori hanno scoperto che se i padri sono sportivi, i figli mediamente dimostrano migliori performance cognitive a scuola.

 

Genitori sportivi e genitori sedentari: l’intelligenza è variabile

Lo ha dimostrato uno studio condotto su alcuni topolini, dal Cajal Institute di Madrid e pubblicato sulla rivista PNAS. Gli esperti hanno osservato le differenze in funzioni mentali e di memoria di cuccioli nati da padri fisicamente attivi e cuccioli nati da topi sedentari, riscontrando che i primi sono più intelligenti degli altri. Gli scienziati hanno fatto lo stesso confronto tra due nidiate di cuccioli dello stesso padre: in una prima fase i topi papà erano sedentari, in una seconda fase veniva fatta praticare loro attività fisica. È emerso che i cuccioli nati quando i papà erano sedentari hanno una mente meno scattante dei cuccioli nati dallo stesso padre, dopo che questo è divenuto fisicamente attivo. Gli esperti hanno concluso che gli effetti benefici dell’esercizio fisico sulla mente passano da padre in figlio. Il merito è dovuto probabilmente al fatto che la pratica sportiva induce modifiche di funzionamento in geni importanti per funzioni mentali e memoria. Si tratta di uno studio importante che conferma quanto si pensava in passato, senza averne però dimostrazione scientifica: da tempo è noto che la pratica di attività fisica è stata documentata come un toccasana per la salute e la funzionalità del sistema nervoso. Diversi studi hanno dimostrato che i bambini che vanno meglio a scuola sono quelli fisicamente più attivi.

 

I vantaggi dello sport praticato dai genitori

Insomma, un padre sa di poter fare molto per il proprio bambino, prima ancora che questi venga al mondo, dedicandosi a una regolare attività sportiva. Va bene qualsiasi tipo di sport: dal tennis al nuoto, dalla bicicletta alla corsa fino al calcio. L’importante è che lo sport coinvolga e regali benessere in primis al futuro papà, per poi fare del bene anche al bambino. L’attività fisica regolare, insieme alla corretta alimentazione, rappresenta un fattore di cruciale importanza per il mantenimento di un buon stato di salute, per la prevenzione di numerose patologie, in particolare quelle cardiovascolari o metaboliche. Recenti studi hanno dimostrato che una regolare attività fisica migliora la qualità della vita. Tra i benefici fisici si annoverano un miglioramento del funzionamento del cuore e dei polmoni, il rinforzamento della massa muscolare e ossea, una maggiore resistenza alla fatica, una maggiore coordinazione e flessibilità dei movimenti, un miglioramento del sistema digestivo. Tra i benefici psicologici, va sottolineata la liberazione di sostanze cerebrali, chiamate endorfine, utili a combattere la depressione, un migliore controllo dello stress e dello stato d’ansia, una migliore organizzazione del tempo e maggiore motivazione quotidiana. Di conseguenza, lo sport è importante anche da un punto di vista sociale, perché consente di stringere nuove amicizie. Tutti questi lati positivi evidentemente si ripercuote anche sul patrimonio genetico, che attraverso gli spermatozoi si trasmettono al nuovo nato. E non dimentichiamo il piacere di praticare dello sport insieme al papà: fin dai primi mesi si può passeggiare insieme all’aperto, quindi accennare a corsette sui prati, a nuotatine al mare per poi andare insieme in bicicletta, a giocare a tennis o a pallavolo.

 

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI