crostata
Il nostro menù del giorno 16_12_2021
16 Dicembre 2021
gnocchi
Il nostro menù del giorno 17_12_2021
17 Dicembre 2021

Giocattoli sicuri, guida alla scelta

sicurezza nei giocattoli

Purtroppo ogni anno durante le feste natalizie, ai pronto soccorso degli ospedali pediatrici arrivano decine di bambini, ricoverati per inalazione di corpi estranei, ustioni o ferite dovute, molto spesso, all’utilizzo di giochi non sicuri. Come è successo lo scorso anno al Pronto Soccorso dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova, che nei giorni delle vacanze natalizie hanno ricoverato ben quattro bambini tutti per lo stesso motivo: ingestione di pila a bottone, un evento che in letteratura pediatrica viene chiamato:  il killer silenzioso. Infatti, rappresenta un pericolo reale e un frequente motivo di accesso al Pronto Soccorso. Esistono corpi estranei particolarmente pericolosi e dannosi per le strutture interne dell’organismo: in particolare le pile a bottone, alcaline o al litio una volta ingerite possono causare lesioni ulcerative potenzialmente presenti  già dopo solo due ore.

Giocattoli costruiti in Europa

In generale, oltre a evitare giochi funzionanti con le pile, è bene verificare la targhetta di costruzione, ovvero che sia ben evidente il marchio – CE – obbligatorio in tutti i Paesi dell’Unione Europea sui giocattoli destinati ai bambini da 0 a 14 anni. Il marchio CE è una garanzia nel rispetto della buona qualità  dei materiali e  quindi il giocattolo deve essere solido, non deve deformarsi o perdere pezzi mettendo a rischio il bambino a cui è diretto. Va sempre rispettata la fascia d’età indicata: quello che è sicuro per un bambino di sei anni non è adatto a uno di tre anni. Nel caso di giochi di stoffa o di peluche è bene fare attenzione che occhi e naso dei pupazzi siano fissati saldamente e che le cuciture siano solide. I bambini infatti, soprattutto i più piccoli, spesso portano alla bocca i giocattoli e i pezzi più piccoli possono essere ingeriti o inalati.  

Giocattoli da usare in presenza di un adulto

Meglio evitare i giochi alimentati con presa elettrica: uno dei pericoli maggiori, tra le mura domestiche, è rappresentato proprio dalla corrente elettrica. Se però si desidera regalare trenini o piccoli ferri da stiro, bisogna accertarsi che rechino il marchio IMQ, dell’Istituto del Marchio di Qualità e che funzionino solo con il trasformatore esterno dotato di dispositivo salvavita a bassa tensione. In ogni caso non vanno mai fatti maneggiare al bambino da solo, ma sempre in presenza di un adulto. Lo stesso  vale per  i tapee indiani, le piccole tende da campeggio, le casette in legno o in tela. Questi giochi devono essere costruiti insieme con un genitore ed è bene lasciare che i bambini giochino, anche in gruppo, ma sempre con la presenza di una persona adulta che in caso di necessità può gestire parti più complesse come pulsanti, cerniere e chiusure a scatto. Inoltre, spetta al genitore spiegare al bambino come utilizzare il gioco e introdurlo all’importanza della comprensione delle istruzioni.

Lina Rossi

Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.