prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Addobbi natalizi, più che belli, devono essere sicuri

dicembre 7, 2018 10:00 am

Le luminarie natalizie sono allegre e rendono l’idea della festa, molta attenzione deve però essere posta alla qualità e alla sicurezza, in caso contrario si rischiano incidenti domestici

Luci colorate, lampadine scintillanti, candele e ghirlande regalano al Natale un’atmosfera suggestiva e non possono mancare nelle case. È bene però prestare attenzione a quello che si acquista, perché luci non omologate possono causare seri problemi: dal corto circuito elettrico al rischio di incendio fino alla folgorazione durante l’uso. Per questo è bene acquistare solo prodotti di qualità: scegliendo con attenzione, inoltre, è anche possibile riuscire a risparmiare.

 

L’importanza della certificazione a garanzia del materiale elettrico

Mai acquistare prodotti di dubbia provenienza quando si parla di prodotti elettrici: è necessario accertarsi dal commerciante, nel negozio oppure dal sito online se il materiale in questione possiede a corredo il certificato secondo la Direttiva 2006/95/CE e agli standard della EN60598. Per quanto riguarda le luci si devono scegliere prodotti certificati con il marchio di qualità – IMQ, a garanzia che il prodotto è stato sottoposto a severi test prima di essere immesso sul mercato e che, anche durante la fase di commercializzazione, è periodicamente controllato. Il prodotto deve recare sull’etichetta il marchio di fabbrica, il nome dell’azienda produttrice o dell’importatore, la marcatura CE e che sia dotato di istruzioni in lingua italiana oltre a riportare la specifica se prodotto per uso interno o esterno. Infatti, per le zone esterne vanno utilizzati prodotti specifici, quindi resistenti anche al freddo, alla pioggia o alla neve. I prodotti sicuri sono riconoscibili, oltre che per l’indicazione per uso esterno, riportata sull’etichetta, anche dal cavo in gomma e sono segnati dalle sigle IP23 o IP44. Se si utilizzano le luci dell’anno precedente, è bene controllare attentamente lo stato di conservazione.

 

Come vanno fissate le luminarie

Per le catene luminose, si dovrebbe predisporre una presa per ogni spina elettrica e, se non è possibile, è bene utilizzare una presa multipla. Se si usano alberi di natale vivi, evitare di nascondere le prese multiple mettendole a contatto con il terriccio, per evitare i rischi di dispersione. Per fissare una catena luminosa non si devono utilizzare ganci metallici che, in caso di dispersione di corrente, fungerebbero da conduttori né metterle a contatto con decorazioni metalliche dell’albero. Se alcune lampadine non sono funzionanti e non è possibile sostituirle, meglio non utilizzare la catena luminosa. Le luminarie vanno sempre spente quando si esce di casa e nessuno resta all’interno e né tantomeno quando si va a dormire.

 

L’acquisto dell’albero di Natale

Se si intende comprare un albero di natale  nuovo, meglio scegliere un abete vivo coltivato da un produttore locale, in modo da ridurre l’impatto sull’inquinamento dovuto al trasporto. Prima dell’acquisto è bene calcolare l’altezza del soffitto, in modo da prendere l’abete più basso e, soprattutto va sistemato lontano da caloriferi e spifferi d’aria che lo potrebbero far appassire precocemente. Se invece si preferisce l’albero artificiale, è preferibile cercare prodotti made in Italy e di qualità, in modo che possano durare il più a lungo possibile. Evitare addobbi natalizi realizzati con materiali sintetici, sono difficilmente smaltibili. L’albero può essere decorato con materiali naturali originali come pigne raccolte, nastri colorati, gusci di noce, con un risultato più originale e genuino. Finite le festività, l’albero può essere piantato in giardino, oppure in un parco o in un’aiuola, chiedendo prima l’autorizzazione comunale in caso di spazi pubblici.  Alternativa riportarlo al vivaio dove si è acquistato.

 

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI