prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Acquisto corredino scolastico: zaino, astuccio, diario, colori

agosto 28, 2019 1:00 pm

L’astuccio con matite e colori, il diario, i quaderni, lo zaino… ecco tutto quello che occorre acquistare per iniziare la scuola ben organizzati e non farsi mancare nulla

Nella preparazione del rientro a scuola una parte essenziale, ma anche divertente è rappresentata dall’acquisto di zaino, astuccio e diario, insomma tutto quello che occorre per scrivere e studiare. Le offerte nelle cartolerie, nei negozi specializzati e nei centri commerciali sono davvero vastissime: ecco cosa si deve tenere presente per scegliere bene senza sprechi e soprattutto spese inutili.

 

Lo zaino, deve essere comodo e rispettoso della schiena

Lo zaino è l’acquisto da ponderare maggiormente, non solo perché è l’articolo più costoso, ma perché è quello che impatta il benessere dei bambini, lo devono indossare ogni giorno e quindi non deve essere eccessivamente pesante e ingombrante. Ancora più importante è la distribuzione del peso dello zaino a pieno carico sulle spalle dei bambini Nell’acquistarlo, è opportuno verificare che sia di qualità e ben resistente, con cinghie robuste e bretelle imbottite, con la parte posteriore rigida per proteggere la schiena dal contatto con gli spigoli dei quaderni e dei libri. Vuoto, deve essere leggerissimo: uno zaino che pesa già più di un chilo senza il contenuto diventerà difficilmente gestibile per i più piccoli. Per quanto riguarda la fantasia, è normale che un bambino o una bimba all’inizio della scuola siano attratti dai colori, dalle figure della squadra del cuore o della cantante trendy. Se però i gusti cambiano lo zaino costoso può non piacere più: ed è bene allora orientarsi su colori più classici.

 

I quaderni: meglio aspettare

È vero che è bene arrivare a scuola con un minimo di materiale per scrivere già nei primi giorni, ma il consiglio è di evitare l’acquisto di quaderni e diario. Oggi, infatti, nelle classi le insegnanti forniscono un elenco preciso al quale attenersi, anche per favorire l’organizzazione del lavoro dei bambini. Possono quindi richiedere quadernoni grandi, di un certo colore e di determinate dimensioni. È inutile, quindi, comprare di propria iniziativa un quaderno con la copertina rossa e di dimensioni piccole per la matematica: le insegnanti potrebbero, per esempio, richiederne uno di colore blu e di formato grande. Lo stesso vale per italiano, scienze e per le altre materie. All’inizio è meglio dotare il bambino di un blocco nel quale prendere i primi, essenziali appunti, a meno che non si disponga già dell’elenco del materiale necessario.

 

Il diario e l’astuccio dei colori

Il classico astuccio con le matite e i colori è sempre una sicurezza e si può fare scegliere al bambino anche per il piacere di fare l’acquisto. Attenzione  ai costi, possono essere elevatissimi. È bene però tenere presente che alla scuola primaria saranno richiesti pennarelli di vario colore e formato, così come un buon numero di matite colorate per il disegno. Alla scuola media saranno necessari righelli, squadre, tempere per tecnologia e arte. Anche in questo caso è bene attendere. Via libera al diario nelle ultime classi della primaria e alle medie, ma in prima e in seconda elementare non sempre viene fatto usare: l’organizzazione quotidiana, per quanto educativa, è ancora un po’ complessa per i bambini e spesso le insegnanti preferiscono un semplice quaderno. Per qualsiasi dubbio gli insegnanti sono a disposizione fin dai primi giorni.

 

Giorgia Andretti

- -


ARTICOLI CORRELATI