prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il nostro menù del giorno 28_01_2020

28 Gennaio, 2020 6:45 am

Igiene in cucina e soprattutto cosa possiamo davvero fare per essere certi di non avere a che fare con i batteri che popolano naturalmente gli alimenti naturalmente, sia sui banchi del mercato sia i prodotti sigillati del supermercato.

Le insalate che si acquistano al supermercato ad esempio, se sulla busta è riportata la dicitura: verdure pre-lavate, non è necessario lavarle nuovamente, la sigillatura delle buste le preserva da contaminazioni. La filiera del lavaggio verdure le fa passare attraverso un sistema di lavaggio accurato per rimuovere detriti terrosi e batteriologici.

L’Avocado, così come il melone o altra frutta da sbucciare, è bene sempre lavare la buccia perché con il coltello per affettare la polpa si possono trasferire i batteri e lo sporco dalla buccia alla polpa.

Pollame e carne rossa, un discorso a parte meritano le carni. Qualsiasi parte della carne può contenere batteri ed è chiaro che non è possibile eliminarli, perché i batteri risiedono all’interno delle fibre. Quindi è inutile cercare di lavarli via, anzi passare la carne sotto l’acqua corrente ha il solo scopo di contaminare tutto il lavandino. Il modo più sicuro per uccidere tutti i batteri sulla carne tutta è la cottura, dovrebbe essere raggiunta una temperatura interna, e quindi non superficiale, di almeno 145°.

Si è fatto tardi e devo proprio andare, domani continuerò a parlare dell’igiene in cucina. Il controllo del pH è buono anche per oggi: cus cus di mare ha un valore di 5,7 e le uova con gli spinaci a 5,8

Zia Vittoria

Colazione: Pera banana clementine e Gruyer  –  Una  tazza di tè

Break:  Ceci arrostiti

Pranzo: Cus cus al sapore di mare e pomodorini

Break: Yogurt e pan di miele – ed una tazza di tè

Cena: Uova bollite al tè –  Spinaci alla parmigiana



e… se stiamo svezzando il bambino Pappe dagli 8 mesi

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire



- -


ARTICOLI CORRELATI