prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il nostro menù del giorno 19_06_2019

giugno 19, 2019 7:00 am

Miristicina, cianuro, lectine e chissà quante altre sostanze velenose ritroviamo tra gli alimenti che mangiano e non lo sappiamo, oggi è la volta della conoscenza dei glicoalcaloidi.

Patate verdi – Le foglie, i germogli e i tuberi delle patate contengono una sostanza tossica chiamata glicoalcaloide. Questa sostanza è quella che rende verde una patata quando viene esposta alla luce, quando è danneggiata o invecchiata. Mangiare patate con un alto contenuto di glicoalcaloidi può causare nausea, diarrea, confusione, mal di testa e, in base alla quantità ingerita, anche la morte.

Fagioli crudi – tutte le varietà di fagioli crudi, soprattutto quelli rossi, hanno la più alta concentrazione di lectine. Le lectine sono un veleno per il nostro sistema digestivo che può provocare mal di stomaco, vomitare e diarrea. Sono sufficienti quattro o cinque fagioli crudi per causare questi effetti, quindi attenzione quando si sgranocchiano i fagioli se ci sono bambini nelle vicinanze, potrebbero essere indotti a metterli in bocca pensando sia caramelle. I fagioli preziosissimi alleati della sana alimentazione devono essere messi a tavola solo dopo averli bolliti.

Oggi ho pochissima fame, farò solo una veloce zuppa di cavolfiore per un pH di 6,2 e per la cena una quiche al formaggio con una deliziosa insalata di spinaci e fragole per  un pH  complessivo di 5,9 .

Zia Vittoria

 

Colazione: Yogurt fiocchi di avena e frutti blu e rossi–  Una  tazza di tè

Break:  Sandwich al pomodoro

Pranzo: Zuppa di cavolfiore

Break: Vegetali colorati     una tazza di tè

Cena: Quiche al formaggio  –  Insalata di spinaci e fragole

 

e… se stiamo svezzando il bambino Pappe dagli 8 mesi

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

- -


ARTICOLI CORRELATI