prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il nostro menù del giorno 17_05_2019

maggio 17, 2019 7:00 am

Tutte le diete proposte cercano di ridurre le calorie, ma attenzione a osa si elimina, perché ad esempio se si eliminano i formaggi ricchi di calcio si andrà incontro a una carenza di questo nutriente importante per il benessere delle ossa e del sistema nervoso.

Formaggi – Una teoria sul calcio è che il corpo brucia più grasso quando riceve molto calcio, quindi mangiare formaggio magro, yogurt e latte può effettivamente contribuire alla perdita di peso. Gli integratori di calcio non sembrano offrire gli stessi benefici, quindi una dieta ricca di prodotti derivati dal latte può contribuire al benessere di tutto il corpo. Non da ultimo, i prodotti lattiero-caseari sono anche ricchi di proteine, un aiuto a tenere occupata la digestione e non far sentire la fame.

Dolcificanti – zucchero da tavola, l’agave, il miele e lo sciroppo di mais apportano calorie, tra 48 e 64 un cucchiaio. La ricerca dice che il corpo metabolizza gli zuccheri aggiunti: sciroppo di mais e lo zucchero da tavola in modo simile mentre il miele è da preferire per il suo contenuto di vitamine.  Il miele è infatti una vera e propria miniera di minerali, come zinco, magnesio, potassio, e vitamine, come C, B6, B5, B2, B1. Attenzione invece ai dolcificanti aggiunti, alle bibite gasate, alle caramelle e dolci vari.

E tanto per fare pratica con le calorie per cena ci sarà dell’ottimo polpo. Il pranzo sarà digeribilissimo: quinoa e broccoli per un pH di 6 e per cena appunto, del Polpo al vino con purea di zucca per un pH di 5,8.

Zia Vittoria

 

Colazione:  Cinque frutti a colazione –  Una  tazza di tè

Break:   Barrette energetiche casalinghe

Pranzo: Zuppa di quinoa e broccoli

Break: Pere all’anice e yogurt  –  una tazza di tè

Cena:  Polpo al vino rosso  –  Purea di zucca

 

 

- -


ARTICOLI CORRELATI