prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il nostro menù del giorno 23_05_2017

Maggio 23, 2017 7:45 am

Sushi, ho voluto capirne un po’ di più a proposito della larva che infesta il pesce crudo. L’analisi di laboratorio ha mostrato che le larve di anisakis possono essere abbastanza lunghe, vanno da 5 a 20 millimetri. I cuochi esperti  di sushi, se ben addestrati  riescono a vedere le larve dell’anisakis. L’unico modo per essere…

Sushi, ho voluto capirne un po’ di più a proposito della larva che infesta il pesce crudo. L’analisi di laboratorio ha mostrato che le larve di anisakis possono essere abbastanza lunghe, vanno da 5 a 20 millimetri. I cuochi esperti  di sushi, se ben addestrati  riescono a vedere le larve dell’anisakis. L’unico modo per essere certi di evitare il parassita anisakis oltre ai vari batteri è di mangiare il pesce ben cotto o trattarlo con un procedimento del freddo.

Il pesce e i frutti di mare vano sempre ben cotti, l’ideale è che la temperatura interna  durante la cottura raggiunga una temperatura di almeno 65°.

Il congelamento è l’altra forma di protezione, in pratica il pesce deve essere congelato a 20° sotto zero per sette giorni. Deve in seguito essere conservato a meno 35° per almeno ventiquattro ore. Insomma, tutto il procedimento è un po’ complicato. C’è da chiedersi, ma vale la pena fare tutto questo per mangiare un po’ di pesce crudo?

Ma, ora pensiamo al nostro pranzo: oggi preparerò dei maccheroni con le melanzane e ricotta siciliana per un pH di 5.6.  La nostra cena questa sera prevede del pollo cotto insieme alle verdure per un pH di 5,7.

Zia Vittoria

 

Colazione:  Uovo alla coque  –  Una  tazza di tè

Break:   Mele per uno snack veloce 

Pranzo: Maccheroni alla norma

Break: Sandwich brie e avocado    una tazza di tè

Cena:  Pollo alle verdure

 

e… se stiamo svezzando il bambino   Pappe dagli 8 mesi

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

 

- -


ARTICOLI CORRELATI