prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il nostro menù del giorno 28_11_2016

28 Novembre, 2016 8:05 am

Quanto sale o cloruro di sodio è nascosto nei cibi senza che noi lo sappiamo, ne avete un’idea?

Ho cercato un po’ di documentarmi su questo argomento non solo perché io ho la pressione arteriosa al limite, quindi devo fare attenzione ma, anche per non abituare al gusto del salato le bambine per non compromettere la loro salute futura.

Prima di tutto abbiamo bisogno di sapere la quantità di sale necessaria al nostro corpo per stare bene. L’American Heart Association, l’organismo di riferimento per la salute degli Stati Uniti stabilisce la quantità di cloruro di sodio necessario: tra i 1.500 ed i 2.300 milligrammi di sodio il giorno. Poiché portiamo sulla nostra tavola cibi che contengono il sodio aggiunto per conservarli o per dare un gusto più sapido alle pietanze, dobbiamo imparare a leggere sempre le etichette dei cibi e fare attenzione alla grammatura che non si riferisce all’intera confezione ma, alcune volte è indicato il rapporto con la porzione ed altre volte per 100 grammi. Questa differenza può creare molta confusione, ecco perché è bene leggere sempre con attenzione le etichette.

Per dare un valore di riferimento conviene tenere a mente i seguenti parametri:

  • privo di sodio: il prodotto contiene meno di 5 milligrammi per ogni porzione
  • contenuto di sodio molto basso: contiene circa 35 milligrammi per porzione
  • dietetico: contiene meno di 140 milligrammi di sodio per porzione
  • sodio ridotto: il prodotto contiene il 25% in meno di sale
  • non salato, senza aggiunta di sale: realizzato senza sale aggiunto, il valore del sodio è quello contenuto naturalmente dall’alimento.

Ci aggiorniamo a domani, ora devo pensare al pranzo: oggi polenta con ragù di carne per un pH di 5,5 frittata agli spinaci e formaggio per un pH totale di 5,7

Colazione: Ananas e clementine ed una fetta di pane al miele Una tazza di tè

Break: Snack Misto di pop-corn e frutta secca 

Pranzo: Polenta con ragù di carne 

BreakSnack pomeridiano al formaggio e frutta ed una tazza di tè 

Cena: Frittata agli spinaci e formaggio 

e….se stiamo svezzando il bambino   Pappe dopo i 10 – 11 mesi 

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

Zia Vittoriazia sisella

- -


ARTICOLI CORRELATI