Norme sulla sicurezza per il rientro a scuola
1 Settembre 2021
pasta alla norma
Il nostro menù del giorno 02_09_2021
2 Settembre 2021

Mense scolastiche, stato dell’arte

Anche le mense scolastiche negli ultimi mesi hanno subito le conseguenze della pandemia di Covid-19 e del lockdown: a causa delle restrizioni dovute alle esigenze di una maggiore sicurezza, i menu sono diventati più semplici e meno vari, forse più graditi ai bambini ma proprio per questo meno educativi. Si privilegiano paste asciutte e pizze, a scapito di zuppe e piatti in brodo con verdure. L’esigenza di igiene ha obbligato a tornare a posate e piatti usa e getta, più sicuri ma certamente più inquinanti. Ogni città e zona ha la propria gestione, ma una fotografia globale è stata scattata dall’osservatorio delle mense scolastiche Foodinsider che, in collaborazione con Slow Food Italia, qualche mese fa ha presentato il 5° Rating dei menù scolastici dopo il lockdown.

Menu meno virtuosi

Non si comprende il perché, ma causa dell’emergenza, ma la carne rossa è ancora troppo presente nei menu scolastici, a scapito della carne bianca e del pesce, decisamente le proteine più salubri e meno ricche di colesterolo. Sono pochi i comuni cercano di seguire le raccomandazioni dell’Oms: Cremona, Fano, Jesi, Trento, Rimini, Bergamo e Mantova. Gli esperti consultati sono critici anche sulla presenza di troppe proteine e carboidrati come pasta, riso, pizza, gnocchi e lasagne, i principali responsabili del sovrappeso nei bambini. Scarsa anche la presenza di verdure, zuppe e piatti in brodo con cereali e legumi. Forse sono meno graditi ai bambini rispetto agli gnocchi e alla pizza, ma apportano nutrienti essenziali e soprattutto collaborano all’educazione del gusto,  abituando i bambini a sapori anche un po’ amarognoli ed a consistenze più corpose. La semplificazione dei menù sembra necessaria per sopperire all’obbligo dei turni in mensa, anche prima di mezzogiorno, riducendo di fatto il tempo per cucinare e per servire i bambini.

Più costi e più inquinamento

Altri punti critici riportati dall’osservatorio sono l’assenza dei controlli da parte dei Comitati dei genitori, per ragioni di sicurezza e uso delle stoviglie monouso. L’uso di stoviglie e posate usa e getta fanno lievitare le spese per i Comuni e i costi ambientali, aumentando inoltre l’impatto sull’ecologia per la quantità di rifiuti creati. In alcune zone si cerca di porre rimedio: per esempio, a Venezia da anni bambini portano da casa piatti, borraccia e tovaglietta lavabile fornita dal comune. Una valida soluzione sarebbe permettere che i bambini facessero lo stesso ovunque, portando da casa almeno la borraccia e le stoviglie, ma questa soluzione non incontra i favori di molti genitori perché si teme che lo standard di igiene non sia adeguato.

L’organizzazione dei pasti

In compenso, sembra che le norme di sicurezza abbiano aumentato l’igiene nelle mense, regnano più ordine e silenzio mentre si mangia, sia in mensa sia in classe. Ad essere garrititi sono il ricambio dell’aria e il distanziamento, obbligando a più turni in mensa e quando non è possibile, si pranza in classe. Alcuni refettori dispongono di plexiglass per separare le classi. Che cosa si può fare in tutto questo? Cercare di rimediare proponendo ai bambini menu sani ed equilibrati a cena e a merenda, quindi a casa offriamo più frutta, più ortaggi, zuppe e minestre colorate e gustose, yogurt, carni bianche e pesce. Nella speranza che la situazione torni a livelli normali consultiamo i menù di zia Vittoria e lasciamoci guidare dalle sue proposte quotidiane.

Sahalima Giovannini


Sostieni Guidagenitori.it

Il Covid-19 ha colpito al cuore anche l’economia, tutto si è fermato, pubblicità compresa, l’unica forma di sostentamento per fare e diffondere l’informazione medico-scientifica, obiettivo principale di Guidagenitori.it

I nostri giornalisti, tecnici informatici e tutti gli altri operatori che sorreggono il giornale, continuano a svolgere regolarmente il lavoro per offrire gratuitamente i servizi editoriali, nonostante le difficoltà economiche. Ecco perché il vostro contributo è prezioso.

Registrati o Accedi

Comments are closed.